rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Attualità

Autonomia differenziata, Emiliano contro il ministro Calderoli: "Il suo disegno di legge è un atto ostile"

Il governatore pugliese ha criticato la decisione di trasmettere, alla presidenza del Consiglio, il testo della proposta normativa sull'autonomia regionale: "Non si conosce il contenuto perché non è stato oggetto di confronto nella Conferenza Stato Regioni"

"La decisione del ministro Calderoli di trasmettere il testo del disegno di legge sulla cosiddetta autonomia differenziata alla presidenza del Consiglio è un vero e proprio atto ostile. Il Ministro ha comunicato di aver provveduto a trasmettere un testo del quale, al momento, non si conosce il contenuto. Un testo che non è stato oggetto di confronto nella Conferenza Stato Regioni". Sono queste le parole con cui il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha commentato la decisione del Ministro della Autonomie di accelerare il processo di autonomia regionale.

"È un atteggiamento istituzionale inaccettabile - ha sottolineato il governatore pugliese - che fa il paio con la decisione del Governo di istituire, con la Legge Finanziaria appena approvata, una Commissione per la determinazione dei Lep che sottrae al Parlamento e alla Conferenza Stato Regioni la possibilità di discutere e di ribadire che il presupposto per iniziare a discutere di autonomia è quello di superare il divario tra Nord e Sud, stanziando le risorse finanziarie necessarie per riperequare i Livelli Essenziali delle Prestazioni. Se il Ministro Calderoli o il Presidente Meloni credono di procedere sul tema dell'autonomia a forza di strappi e di mancate condivisioni, si troveranno contro un pezzo importante del Paese. Non è più tempo di approssimazione. Il Governo decida di affrontare il tema dell'autonomia in maniera fattiva e portando la discussione  nelle due uniche sedi preposte, che sono il Parlamento e la Conferenza delle Regioni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autonomia differenziata, Emiliano contro il ministro Calderoli: "Il suo disegno di legge è un atto ostile"

BariToday è in caricamento