menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo lo stop riprendono i cantieri della palestra della scuola 'Galilei': "Struttura sarà aperta anche alla cittadinanza"

Gli interventi, da 1.3 milioni di euro, comprendono anche un piccolo spazio recintato e la piantumazione di 27 nuove alberature. All'interno vi sarà un campo polivalente

Sarà completato nel 2020 il cantiere della palestra della scuola 'Galilei' nel quartiere Picone di Bari i cui lavori sono ripresi questa mattina dopo un stop di alcuni mesi a causa di una richiesta di approfondimenti tecnici da parte di un confinante. Gli approfondimenti hanno dato esito positivo per il prosieguo del cantiere: "L’obiettivo di questa prima fase di interventi  - spiega il Comune in una nota - è quello di terminare le operazioni di scavo in due settimane, ovvero entro l’inizio dell’anno scolastico, in modo tale da non creare troppi disagi alle attività degli studenti". L'impiato sportivo sarà dotato di un campo regolamentare polivalente per pallavolo e pallacanestro, dove potranno svolgersi anche competizioni agonistiche. La struttura potrà anche contare su spazi spogliatoio per insegnanti e dei rispettivi servizi igieinici. Il lungo corridoio di raccordo tra spogliatoi e palestra potrà essere utilzizato anche per attività espositive. All'interno dell'edificio anche uno spogliatoio per il personale e un bagno per persone con disabilità, oltre a un ambulatorio per visite mediche e pronto soccorso.  La struttura è indipendente dall’edificio scolastico in modo tale da poter essere utilizzata anche da associazioni e residenti negli orari pomeridiani, in continuità con quanto realizzato per le scuole “Rita Levi di Montalcini” e “Cirielli”. Gli interventi, da 1.3 milioni di euro, comprendono anche un piccolo spazio recintato e la piantumazione di 27 nuove alberature. 

"Dal prossimo anno scolastico - dice l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso - gli alunni potranno contare su una palestra al servizio della loro scuola ed evitare tutti i disagi legati al trasferimento in altre sedi. La palestra, peraltro, sarà organizzata in modo tale da poter esser fruibile anche da residenti e cittadini al termine delle attività scolastiche: infatti è dotata di un doppio ingresso, uno dei quali è indipendente rispetto alla scuola. Il progetto prevede anche un’area destinata all’abitazione del custode, attualmente non presente ma che vede in corso una verifica con la dirigente scolastica circa la concreta possibilità di assegnazione dell’incarico che, in caso di indisponibilità, potrebbe diventare un luogo aperto alle associazioni del quartiere e un punto di riferimento e coordinamento delle iniziative sportive da tenersi nella palestra”. “Tra qualche giorno inizieranno gli scavi per la nuova palestra e abbiamo voluto assicurarci che tutto fosse a posto - aggiunge l'assessore alle Politiche Educative,  Paola Romano -. Questa struttura, a lungo attesa dagli studenti e dai docenti, consentirà alla scuola di avere uno spazio nuovo, utilizzabile come campo da basket o pallavolo, e agli studenti di evitare di spostarsi nella scuola Massari per l’ora di educazione fisica. Inoltre, nelle ore pomeridiane la palestra sarà aperta al quartiere, diventando così un ulteriore luogo dove socializzare e stare insieme

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento