Tra sapori, eventi e tradizioni torna la festa della Cipolla di Acquaviva: "Patrimonio di Puglia"

La ventesima edizione si svolgerà il 21 e il 22 luglio nella cittadina barese. L'appuntamento è stato presentato questa mattina nel mercato di corso Mazzini a Bari

Prelibatezza locale e regina della cucina in terra di Bari, specialità dal gusto inconfondibile e dalla versatilità unica: torna la Festa della Cipolla Rossa di Acquaviva, in programma nella città barese il 21 e il 22 luglio prossimi. L'evento è stato presentato questa mattina nel mercato coperto di corso Mazzini, nel quartiere Libertà di Bari. Degustazioni, spettacoli ed eventi animeranno il weekend per celebrare uno dei prodotti più apprezzati dell'agricoltura barese. Alla presentazione hanno partecipato, oltre al sindaco di Acquaviva, Davide Carlucci e all'assessore cittadino al Commercio, Carla Palone, anche l'assessore regionale all'Agricoltura Leo.Di Gioia, la consigliera metropolitana con delega alla Cultura Francesca Pietroforte, il presidente della Proloco di Acquaviva Domenico Ieva e il direttore del Gal Sudest barese Angelo Cirone.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“È stato un onore per Bari ospitare la presentazione di questa festa che da anni esprime il meglio dell’identità enogastronomica e agricola della nostra terra – ha spiegato l'assessore cittadino Carla Palone -. Non è un caso che sia stato scelto un mercato come location perché crediamo che in questi luoghi si esprima meglio il connubio tra prodotto di qualità e commercio locale. La scelta di presentare a bari una sagra così importante per un comune dell’are metropolitana dà il senso del lavoro comune su tutto il territorio che stiamo portando avanti come città metropolitana”.  "Abbiamo voluto riportare il nostro prodotto nel luogo in cui deve essere più che mai presente e valorizzato, il mercato" ha aggiungo il sindaco Carlucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento