rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

Numero unico per le emergenze in Puglia, gli idonei del concorso ancora in attesa della graduatoria: "Chiediamo risposte"

A dicembre le prove per il reclutamento di 126 operatori per il servizio Nue 112 regionale, ma da allora la graduatoria non è stata ancora pubblicata, e chi ha superato la prova protesta: "Perché tanto tempo?". L'assessore Stea: "Ho sollecitato la commissione, valutazione dei titoli quasi completata"

A dicembre scorso hanno sostenuto le prove del concorso della Regione Puglia per 126 operatori telefonici da assegnare al Nue 112, il numero unico regionale per le emergenze. Da allora, però, i circa 760 candidati risultati idonei, sono ancora in attesa della pubblicazione delle graduatorie. Dopo aver inviato entro il 9 febbraio i titoli che concorrono al calcolo del punteggio finale, infatti, chi ha superato la prova non ha più ricevuto alcuna notizia ufficiale. Da quella data sono ormai passati tre mesi, in cui gli idonei hanno provato a chiedere risposte rivolgendosi sui social all'assessore al Personale, Gianni Stea, o inviando mail in Regione. 

"In risposta a un commento su Fb (lo scorso 26 aprile, ndr), l'assessore Stea aveva detto di aver inviato una pec alla commissione giudicatrice, che, secondo quanto ci ha riferito, era al 70% del lavoro e aveva indicato il 10 maggio come data per la pubblicazione della graduatoria. Ma anche quella data è passata, e non abbiamo visto nulla", raccontano i candidati. Chi è risultato idoneo alla prova, in sintesi, finora ha potuto conoscere solo il proprio punteggio. "L'esito individuale delle prove è arrivato una decina di giorni dopo la prova, di lì pensavamo che partissero i 15 giorni per l'invio dei titoli e li abbiamo inviati, ma a distanza di un mese, quindi a gennaio, è arrivata la comunicazione ufficiale per l'invio dei titoli, il cui termine scadeva il 9 febbraio". In un comunicato della Regione datato 21 dicembre (circa una settimana dopo le prove), si parlava di "graduatorie già in via di definizione e le assunzioni ormai prossime". L'avvio del servizio in Puglia, del resto, era stato inizialmente annunciato per i primi mesi del 2022.

I tempi, però, non si sono rivelati così stretti come preventivato. "Abbiamo fatto il test in tempo record per urgenza, il 13-14 dicembre e la domanda di partecipazione era scaduta solo un mese prima - dicono gli idonei. Poi, raccontano ancora, c'è stata "la suppletiva a sorpresa, nonostante non fosse prevista nel bando", e "alcuni a distanza di un mese e passa hanno avuto la possibilità di svolgere la prova suppletiva per Covid. Ultima comunicazione ufficiale il 24 gennaio, poi il nulla". Ora gli idonei chiedono chiarezza e risposte certe. "Stiamo perdendo tempo - dicono - vorremmo capire perché stanno ritardando rispetto ad altri concorsi, e se non possono fare una graduatoria per motivi che al momento non sappiamo, chiediamo almeno un elenco degli idonei con il voto, di modo che ciascuno possa più o meno regolarsi".

"Ho sollecitato nuovamente la commissione per avere dei chiarimenti in merito - spiega, interpellato da Baritoday, l'assessore al Personale Gianni Stea - La valutazione di tutti i curricula di coloro che hanno superato la prova è quasi terminata. Ho chiesto di avere la graduatoria nel giro di 3-4 giorni, mi è stato detto che entro la prossima settimana verrà pubblicata". Quanto alle ragioni dei ritardi, se da una parte c'è stata la questione della prova suppletiva ("abbiamo dovuto farla per le persone che per Covid non erano presenti, per non avere successivi problemi di ricorsi", riferisce Stea), dall'altra a rallentare le procedure ci sarebbero state, spiega ancora l'assessore al Personale, "delle criticità che mi sono state espresse dalla commissione, in base al lavoro fatto da Formez, in merito alle quali mi sarà fatta una relazione, utile anche per il proseguio del lavoro che verrà fatto per gli altri bandi che si stanno espletando". In ogni caso, la pubblicazione della graduatoria dovrebbe essere vicina: "Purtroppo non dipende da me, ma dalla commissione, credo comunque si stia per arrivare alla conclusione", assicura l'assessore.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Numero unico per le emergenze in Puglia, gli idonei del concorso ancora in attesa della graduatoria: "Chiediamo risposte"

BariToday è in caricamento