rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Attualità

In sei piazze pugliesi una giornata dedicata alla donazione di sangue: "Atto di solidarietà che può salvare vite"

L'iniziativa, promossa dalla Brigata Pinerolo in occasione dei 200 anni dalla fondazione, in collaborazione con Avis, si terrà il 30 giugno: a Bari appuntamento in piazza Libertà

Una raccolta sangue straordinaria, che si terrà in contemporanea in sei piazze pugliesi, per sensibilizzare i cittadini all'importanza dell'emodonazione. L'iniziativa, organizzata dalla Brigata Pinerolo in occasione dei 200 anni dalla sua fondazione, in collaborazione con Avis, si svolgerà il prossimo 30 giugno. A Bari l'appuntamento, a partire dalle ore 8, è in piazza Libertà, ma emoteche saranno presenti anche a Foggia (piazza Cavour), Barletta (litoranea del Levante), Trani (piazza Marinai d'Italia), Altamura (via Ottavio Serena) e Lecce (piazza Libertini). 

“Per festeggiare i suoi 200 anni la Brigata Pinerolo insieme ad Avis ha promosso un’iniziativa importantissima di solidarietà non solo predicata ma fattuale e messa in pratica con un atto, quello della donazione di sangue, capace davvero di donare e salvare la vita – ha detto l’assessore regionale alla Salute, Rocco palese, presentando ieri l'iniziativa -. In questo momento c’è molto bisogno di sangue da utilizzare in svariati contesti clinici e ospedalieri e sono sicuro che il 30 giugno ci sarà una grande risposta, perché la Puglia è una regione che sa donare, lo vediamo nell’alto numero di trapianti e donazioni di organi. La salute va salvaguardata anche attraverso atti di forte umanizzazione come questo.”

“E’ importante per noi fare qualcosa di concreto e utile con la comunità pugliese e a favore della comunità pugliese  - ha detto il Comandante della Brigata Pinerolo, Generale Antoci -. Donare significa prendersi cura degli altri e avere attenzione per chi ha bisogno; proprio questo celebreremo con il nostro evento.”

“Organizzare un evento unico di questa portata nel nostro territorio insieme con la Brigata Pinerolo per noi è motivo di orgoglio – spiega Nicola Iacobbe, presidente di Avis Comunale Bari in qualità di referente del comitato tecnico organizzatore – siamo convinti che iniziative di questo genere segneranno un punto fermo per consolidare il rapporto con i nostri militari ma soprattutto per dare un segnale forte di partecipazione e solidarietà alla società civile. Come sempre siamo convinti che i militari faranno la loro parte ma questa volta l’appello è rivolto ai cittadini. Grazie al sostegno delle istituzioni siamo riusciti a mettere in piedi un evento dalla portata unica ed esclusiva in un territorio che non fa mai mancare la sua concreta presenza. Quindi, anche in questa occasione siamo certi che i baresi accoglieranno l’invito d’amore perché può davvero salvare la vita.”

Per celebrare i 200 anni dalla sua fondazione, la Brigata Pinerolo ha scelto un’iniziativa dedicata alla cultura della donazione del sangue, per il sostegno delle persone che ne hanno la necessità. Promuovere la cultura della donazione e l’importanza di stili di vita sani, responsabili e solidali in favore di chi, per vari motivi, necessita di sangue, rappresenta un impegno concreto da parte dei soldati e della popolazione sempre uniti per il bene della comunità. Da tempo, infatti, con cadenza periodica vengono organizzate raccolte di sangue nelle caserme. 
L’obiettivo dell’evento del 30 giugno sposa in pieno questa tradizione estendendola alla società civile, poiché, oltre ai militari, potranno donare il sangue tutti coloro che vorranno condividere il più grande atto di vita e d’amore che può salvare se stessi e gli altri. E’ la prima volta che in Puglia viene organizzata una donazione simultanea che si svolgerà nello stesso giorno e nella stessa ora in sei città della Regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In sei piazze pugliesi una giornata dedicata alla donazione di sangue: "Atto di solidarietà che può salvare vite"

BariToday è in caricamento