Putignano terzo 'Carnevale storico' selezionato dal Mibact: 84mila euro di finanziamento per il 2018

Su 80 istanze pervenute per il bando, 27 sono in graduatoria nel bando, che prevede 2 milioni di euro di finanziamenti all'anno fino al 2020

Uno dei carri dell'ultimo Carnevale di Putignano

Quello di Putignano per il Ministero dei Beni e le attività culturali è un carnevale storico. Ovvero 'con una riconoscibile identità storica e culturale di livello nazionale e internazionale', come si legge nel bando pubblicato a maggio dal Mibact per accedere ai finanziamenti previsti per il trienni 2018-2020. La graduatoria ufficiale è uscita il 22 novembre con apposito decreto che destina la somma ricevuta da ciascun evento ammesso.

La graduatoria

Già, perché nonostante negli uffici romani siano arrivate 80 diverse istanze da tutta Italia entro il termine previsto del 30 settembre, solo in 27 sono stati ammessi in graduatoria. Hanno cioè ottenuto un punteggio minimo di 60 punti secondo i criteri definiti dalla 'Commissione Carnevali storici', oltre alla presenza minima di 25 edizioni attestate, anche "qualità artistica del progetto, rilevanza storico-culturale della manifestazione, identità e riconoscibilità del carnevale nel panorama nazionale e internazionale, capacità della manifestazione di integrarsi con il patrimonio del territorio anche al fine di incidere sull'attrattivita' turistica, attività collaterali di studio e ricerca e allestimento di luoghi per la documentazione aperti al pubblico, pluralità delle forme e dei linguaggi impiegati nella attivita' programmate, congruità del bilancio annuale, manifestazioni organizzate in territori al di fuori dei grandi circuiti turistici e capacità di valorizzare le competenze artigianali del territorio e di sviluppare forme di partecipazione delle comunità locali".

Criteri che hanno portato la manifestazione putignanese, che nel 2018 ha spento 624 candeline, a piazzarsi terza in graduatoria, subito dopo il famosissimo Carnevale di Viareggio e quello del Comune di Cento. Non mancano però altri posizionamenti pugliesi, come quello di Massafra - in provincia di Taranto - e quello di Manfredonia, in provincia di Foggia.

"Dopo la nuova legge sullo spettacolo approvata lo scorso anno, che ha riconosciuto il Carnevale italiano patrimonio culturale e come tale può attingere ai Fondi del Mibact, il Carnevale festeggia ancora - spiega il presidente della Fondazione Carnevale di Putignano, Giampaolo Loperfido -  Per il Carnevale di Putignano, con i suoi 625 anni di storia, questo risultato è un ulteriore certificazione del valore culturale di una manifestazione che, nel tempo, diventa sempre più una risorsa turistica ed economica per la comunità. Siamo soddisfatti e contenti anche del contributo economico, che allevierà in parte le casse della Fondazione Carnevale di Putignano, per via dei costi sempre maggiori legati all'organizzazione e alla sicurezza di una grande manifestazione".

Il finanziamento per il 2018

Con il punteggio di 96 su un massimo di 100, il finanziamento disposto dal Mibact è corposo: 84mila euro, su un massimo di 100mila che potevano essere richiesti basandosi sul capitolo spese dell'edizione in corso. Come attestato dal bando, infatti, "il finanziamento annuale non può superare il 75% dei costi ammissibili per il relativo anno" e non possono essere inferiori ai 50mila euro. Altro criterio tenuto in conto è quello del bilancio: non può infatti superare il deficit emergente dal bilancio consuntivo. Il bilancio consuntivo del 2017 si è chiuso con un utile di 10.150 euro, a fronte di costi per  865.486 euro e ricavi per € 875.636,00. Il bilancio di previsione 2019, invece, che sarà approvato prossimamente si attesterà intorno al milione di euro. "Pertanto, il contributo del Mibact coprirà all'incirca un decimo delle spese che sosteniamo - spiegano dalla Fondazione. Altri contributi, oltre sponsor e sbigliettamento, derivano dal Comune di Putignano, dalla Regione Puglia e dalla camera di Commercio".

I contributi del Mibact saranno disposti a partire dal prossimo 31 marzo, visto che è necessario presentare anche una "dettagliata relazione artistico-culturale", oltre al bilancio consuntivo, per ricevere il finanziamento. Come già detto il finanziamento è annuale e per i tre anni sono stati disposti in totale sei milioni di euro (due per anno), quindi la Fondazione Carnevale di Putignano potrà presentare domanda anche per ottenere un nuovo finanziemento per l'edizione 2019 e 2020, con gli stessi criteri utilizzati per la graduatoria del 2018, se ci dovesse essere la pubblicazione di un nuovo bando. Ecco tutti i carnevali selezionati quest'anno:

46511069_2006470162751784_7534662875424489472_n(1)-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento