menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Boris impara l'immunita da un'esperta": il fischietto di Rutigliano fa dialogare premier e regina britannici (sul Covid)

La creazione dell'artigiano Francesco Laforgia scherza sul concetto di 'Immunità di gregge' proposto da Boris Johnson, di cui dialoga anche con la regina Elisabetta

"Prendi consigli di immunità da un'immortale". ha immaginato un dialogo scherzoso tra il primo ministro inglese, Boris Johnson, e la regina Elisabetta - trasformatasi in saggia civetta - l'artigiano Francesco Laforgia, per fare satira e regalare un sorriso grazie al suo ultimo fischietto in terracotta. Originario di Rutigliano, con la sua opera ha naturalmente preso di mira il concetto di 'immunità di gregge', che Boris aveva consigliato sulla questione Coronavirus in Inghilterra, salvo poi ammalarsi lui stesso. "È una vignetta di un'incubo fatto da Bojo (come li chiamano li) - spiega Laforgia - nel quale durante uno dei suoi discorsi si vede circondato da un gregge di pecore, che gli danno il 'bentornato' tra di loro. Perchè questa volta al gregge appartengono tutti, nessuno escluso". Gregge naturalmente provvisto di mascherine.

Non il primo fischietto satirico a tema Covid per l'artigiano rutiglianese, che qualche settimana fa aveva realizzato un Antonio Decaro in veste di santo, circondato dagli strumenti che lo hanno reso famoso durante i suoi 'blitz' in città (la mazza e la Playstation, per fare un paio di esempi). "Mi piacerebbe farlo arrivare alla regina - confessa - Sto infatti cercando qualche collegamento in terra britannica per provarci".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento