La polizia scientifica si racconta a 150 studenti baresi: i ragazzi diventano investigatori in una finta scena del crimine

La dimostrazione è avvenuta al Centro polifunzionale della polizia di Stato in via Cacudi. Con il progetto 'Virtute e conoscenza' sono stati organizzati incontri in tutta Italia con esibizioni interattive

Una finta 'scena del crimine' in cui sono gli studenti, attraverso le conoscenze acquisite, a dover risolvere il caso. È una delle attività a cui hanno partecipato 150 alunni delle scuole di Bari e provincia nell'ambito del progetto nazionale 'Virtute e Conoscenza', organizzato dalla polizia di Stato per far capire ai ragazzi come lavora e le metodologie impiegate dalla polizia scientifica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incontro a Bari

A Bari l'incontro, che ha coinvolto l'istituto Tecnico Tecnologico "Nervi-Galilei" di Altamura, l'istituto tecnico economico statale "Francesco Maria Genco" di Altamura, il liceo scientifico - istituto tecnico tecnologico "Luigi Dell'Erba" di Castellana Grotte e l'istituto tecnico tecnologico "M. Panetti" di Bari, si è tenuto in mattinata al Centro polifunzionale della Polizia di Stato, in via Cacudi. Durante l'incontro sono stati proiettati alcuni video relativi all'attività della Polizia Scientifica e sono stati realizzati stand espositivi con i quali gli studenti hanno scoperto le attrezzature utilizzate dalla Polizia Scientifica, capire quando vengono utilizzate e conoscere il loro funzionamento attraverso l'attività esplicativa degli operatori. Tra le materie trattate ci sono: indagini grafiche e falso documentale, chimica, balistica, dattiloscopia e tanto altro saranno le materie trattate. Sarà allestita una "Scena del Crimine" e saranno esposti i mezzi specializzati della Polizia Scientifica, il Moving Lab ed il Full Back. Al termine della visita, quando ormai gli studenti erano diventati "esperti investigatori della scena del crimine", è andato in scena il gioco investigativo “Scientificando", che prevede il coinvolgimento diretto delle scolaresche: sono stati proiettati video relativi a casi concreti che gli studenti hanno risolto individuando la risposta corretta tra quelle sottoposte nell’ambito di un quiz a risposta multipla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • In Puglia 20 nuovi casi di Covid, 4 nel Barese. Il dg dell'Asl: "Due nuclei familiari contagiati"

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento