rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Mobilità urbana, a Bari "tre cittadini su quattro pronti a usare meno l'auto con un trasporto pubblico più efficiente"

I risultati di un sondaggio svolto da Ipsos per conto di Greenpeace. I volontari hanno incontrato ieri il sindaco per esporre quanto emerso dall'indagine

Quasi tre baresi su quattro si dicono pronti a ridurre l’uso dell’auto privata se il trasporto pubblico locale fosse più efficiente: è uno dei dati emersi da un sondaggio condotto da Ipsops per Greenpeace Italia sulla mobilità urbana a Bari. L'indagine ha coinvolto in tutto otto città italiane (oltre a Bari, anche Roma, Milano, Torino, Napoli, Genova, Palermo e Pisa), e ieri i  risultati relativi al capoluogo pugliese sono stati presentati dai volontari dell'associazione al sidnaco, Antonio Decaro.

I cittadini - evidenzia Greenpeace facendo riferimento a quanto emerso dal sondaggio - chiedono più corse durante la giornata, una maggior sicurezza a bordo dei mezzi e un biglietto unico sul territorio comunale, che incentiverebbe l’uso dei mezzi pubblici. Più di un intervistato su due, inoltre, considera traffico e ingorghi il problema principale della mobilità di Bari, a dimostrazione della necessità di ridurre il numero di auto private in circolazione.

«I risultati del sondaggio confermano un dato allarmante per Bari: la mobilità cittadina è ancora troppo incentrata sull’utilizzo dell’auto privata, e questo causa enormi problemi ambientali, che peggiorano la qualità dell’aria e la vita delle persone», dichiarano i volontari del Gruppo Locale Greenpeace di Bari. «Per questo l’amministrazione barese deve mettere in campo da subito tutte le soluzioni necessarie per rendere la mobilità più sostenibile, a iniziare da un servizio di trasporto pubblico più efficace, sicuro e accessibile a chiunque».

Il sindaco ha ascoltato anche le proposte di Greenpeace per migliorare la mobilità cittadina. In particolar modo Greenpeace ha chiesto all’amministrazione degli interventi da attuare subito: potenziare i servizi di trasporto pubblico con veicoli nuovi ed elettrici, dedicando maggior attenzione alle periferie, le zone più popolose della città ma le peggio servite dal trasporto pubblico, e ampliare e mettere in sicurezza la rete ciclabile cittadina al fine di ridurre il numero dei veicoli privati in circolazione. (qui il link per consultare il sondaggio).
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità urbana, a Bari "tre cittadini su quattro pronti a usare meno l'auto con un trasporto pubblico più efficiente"

BariToday è in caricamento