L'arte alla fermata del bus: sulle pensiline Amtab venti opere raccontano la storia della città

Rinnovato l'accordo tra Assessorato alle Culture, azienda di trasporto, Accademia delle Belle Arti e la concessionario di pubblicità Studio Uno: si amplia il progetto avviato nel 2018

Una delle pensiline realizzate lo scorso anno

Portare l'arte alle fermate del bus, utilizzando le pensiline come 'espositori' per opere che raccontano la storia della città. Il progetto, già avviato lo scorso anno, si ripeterà ance nel 2019, con altre venti pensiline individuate. L'accordo tra l’assessorato alle Culture del Comune di Bari, l’Amtab, l’Accademia di Belle Arti e Studio Uno, concessionaria pubblicitaria dell’azienda di trasporti a Bari, è stato siglato questa mattina.

I dettagli del progetto

L’iniziativa, che ha come obiettivo quello di raccontare la storia di Bari attraverso delle opere artistiche realizzate dai giovani talenti dell’Accademia di Belle Arti sulle pensiline poste alle fermate dei bus urbani, sarà quindi realizzata su 20 nuove strutture in tutta la città. L’Accademia si impegna quindi ad avviare una call presso le sue classi per selezionare le migliori proposte da trasformare in vere e proprie opere d’arte che abbelliranno le pensiline. Il rinnovo del progetto è la conferma del successo ottenuto lo scorso anno con il primo test dell’iniziativa “Sensibili alla Bellezza”, che ha permesso agli studenti dell’Accademia di cimentarsi con un progetto artistico, di studio e di vita, per offrire alla città di Bari un complemento di arredo urbano originale che coinvolgesse i cittadini in un percorso di ricerca della bellezza anche nei luoghi più inconsueti. Le opere, finanziate e sostenute da partner privati e pubblici del nostro territorio, sono state realizzate già su dieci pensiline.

"Rispetto dello spazio comune e promozione della città"

All’incontro di questa mattina per la validazione del progetto erano presenti Francesco Lucibello, direttore dell’AMTAB, Giancarlo Chielli, direttore dell’Accademia, Emilio Laricchia dello Studio Uno e l’assessore Silvio Maselli, che ha così commentato: "Il nostro obiettivo è quello di rendere questo progetto un appuntamento annuale, magari con l’istituzione di un premio per gli artisti, in modo che, nell’arco di qualche anno, la città possa contare su gran parte delle pensiline dell’AMTAB griffate dagli studenti dell’Accademia barese. Questo progetto stabilisce un legame di reciproca fiducia tra i cittadini che utilizzano il servizio di trasporto pubblico e il nostro territorio, che scopre giorno dopo giorno la sua storia e nuove potenzialità attrattive. La bellezza, si sa, è contagiosa, e rendere gradevole l’attesa del mezzo pubblico al riparo di pensiline curate e raffiguranti scorci e valori importanti del nostro patrimonio comune, potrà aiutare i residenti ad aver maggior rispetto dello spazio comune e i turisti a conoscere e apprezzare Bari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento