Sabato, 19 Giugno 2021
Attualità

Un nuovo allestimento e una sala dedicata alle opere del '900 per la Pinacoteca metropolitana di Bari

Le due novità, frutto del lavoro portato avanti durante i mesi di chiusura causa Covid, saranno presentate ufficialmente martedì prossimo

La Pinacoteca metropolitana di Bari 'Corrado Giaquinto' riorganizza gli spazi e presenta due importanti novità: il nuovo allestimento della Collezione Grieco e la nuova sala dedicata alle opere del '900.

Nei lunghi mesi di chiusura forzata, causata dalla pandemia Covid 19, l’attività della pinacoteca non si è mai fermata, anzi, il lavoro si è concentrato sul rivedere e studiare il vasto patrimonio artistico del museo, progettando e realizzando nuovi allestimenti e mettendo in cantiere importanti restauri. Le novità frutto di tale impegno saranno presentate ufficialmente in conferenza stampa il prossimo 15 giugno.

In particolare, è stato ripensato l'ordinamento e l'accostamento dei quadri della Collezione Grieco, una preziosa raccolta di dipinti della seconda metà dell'800 e del primo '900. La nuova sistemazione, realizzata sulla base di nuove ricerche e criteri museografici attuali, ha consentito di ottimizzare gli spazi e permettere una distribuzione e un posizionamento delle opere orientato alla migliore fruizione da parte del visitatore e coerente con la visione critica proposta. Le singole opere sono state messe in risalto grazie ai vivaci colori delle pareti e dei pannelli, al nuovo sistema delle luci a led e al rinnovato apparato didattico. Il progetto di allestimento ha utilizzato parte di un sistema espositivo già nella disponibilità dell'Ente, che è stato riqualificato e adattato ai 200mq delle tre sale che ospitano la Collezione Grieco. La nuova sistemazione ha consentito di ottimizzare gli spazi e permettere una distribuzione e un posizionamento delle opere orientato alla migliore fruizione da parte del visitatore e coerente con la visione critica proposta.

Inoltre, sarà presentata una nuova sala interamente dedicata alle opere del ‘900, contigua alla collezione Grieco, e spazio conclusivo del percorso di visita generale. La mostra si propone di far conoscere una parte dell'ampio patrimonio artistico della Pinacoteca Metropolitana, incentrata sui dipinti del '900 in prevalenza di artisti pugliesi, autori di paesaggi e ritratti (R. Armenise, R. De Robertis, C. Levi, O. Martinelli, V. Stifano, R. Spizzico, F. Vacca). È stata anche allestita una sezione di dipinti contemporanei (U. Baldassarre, G. Fioroni, T. Maselli, U. Mastroianni, S. Salvemini) raggruppati intorno alla scultura di Nicola Carrino e all’opera 9mq di pozzanghere di Pino Pascali, uno dei lavori principali dell’artista. La sala del ‘900 sarà dedicata in futuro a mostre temporanee, che a rotazione proporranno varie tematiche inerenti alle collezioni della Pinacoteca.

Alla conferenza stampa interverranno il sindaco metropolitano Antonio Decaro, la consigliera delegata alla Cultura – ICO – Biblioteca – Musei Francesca Pietroforte, la Dirigente del Servizio Beni e Attività Artistiche e Culturali Maria Grazia Magenta, la storica dell'Arte Christine Farese Sperken e l'architetto Michele Ottomanelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un nuovo allestimento e una sala dedicata alle opere del '900 per la Pinacoteca metropolitana di Bari

BariToday è in caricamento