menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un'estate spesa a vegliare sui bagnanti baresi: pioggia di premi per i bagnini a 4 zampe della Scuola cani salvataggio nautico

I volontari dell'associazione, che per 13 domeniche hanno prestato servizio a Pane e Pomodoro, riceveranno in settimana riconoscimenti dal Comune, dalla Città metropolitana e dal Comando di polizia locale di Bari

Hanno passato l'estate - e non solo - a salvaguardare i bagnanti sulle spiagge baresi. Tredici domeniche in servizio a Pane e Pomodoro, tra cui quel 21 luglio in cui hanno salvato una 65enne di Carbonara che rischiava di annegare.  Saranno per questo premiati da Comune, polizia locale e Città metropolitana, i bagnini della Scuola cani salvataggio nautico, accompagnati dai loro fedeli quattro zampe. Tre gli appuntamenti in programma in settimana.

Domani alle 10, a Palazzo di città, saranno premiati dal sindaco di Bari, Antonio Decaro, e dall’assessore al Welfare Francesca Bottalico. Una seconda targa di encomio sarà consegnata sempre domani nel Salone del colonnato della Città Metropolitana sempre da Decaro, ma stavolta in qualità di sindaco metropolitano. "Un encomio e un ringraziamento - spiegano i volontari - per le attività svolte durante questo 2019 effettuate anche in provincia di Bari".

L'ultima onorificenza sarà consegnata giovedì 31 ottobre alle 12.15 al Comando della Polizia Municipale di Bari: il comandante Palumbo e il sindaco Decaro doneranno una targa in segno di riconoscenza ai volontari. Mercoledì, invece, il gruppo volerà a Roma da Papa Francesco, invitati a presenziare all’Udienza pubblica in piazza San Pietro. "Non possiamo dimenticarci - spiega il presidente della Scsn, Donato Castellano - di ringraziare tutte le persone che anche questa estate, ci hanno accolti in spiaggia apprezzando sempre di più il nostro lavoro di volontari, sentendosi protetti la domenica con la nostra presenza, sono loro, i bagnanti che ci coccolano da ben sette anni che ci stimolano a essere sempre più preparati ed efficienti, perché quando parli di salvare una vita umana, non puoi improvvisare, devi essere pronto ad affrontare ogni situazione che ti si presenta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento