Premio 'Cuore D’Oro per la Solidarietà e la Pace' alla coordinatrice Asl: "Una grande emozione"

Il riconoscimento è stato consegnato questa mattina a Irene Fiorentino. Fu istituito dall’Accademia delle Culture e delle Scienze Internazionali in collaborazione con la Confraternita dell’Ordine dei Cavalieri Templari Cristiani Jacques de Molay – Poveri Cavalieri di Cristo

La dottoressa Irene Fiorentino, coordinatrice delle Professioni sanitarie della ASL Bari, è la vincitrice del “Premio Cuore D’Oro per la Solidarietà e la Pace 2020”, riconoscimento istituito dall’Accademia delle Culture e delle Scienze Internazionali in collaborazione con la Confraternita dell’Ordine dei Cavalieri Templari Cristiani Jacques de Molay – Poveri Cavalieri di Cristo. Il premio è stato consegnato oggi nella sede della Direzione generale, con il dg Antonio Sanguedolce, Giuseppe De Pasquale, ambasciatore di Pace dell’Accademia delle culture e delle Scienze Internazionali e il direttore amministrativo della ASL, Gianluca Capochiani. A margine della cerimonia, la coordinatrice delle professioni sanitarie ha ricevuto inoltre una pergamena benedetta dagli uffici papali.

“La dottoressa Fiorentino è stata valutata per la sua generosità e per la sua umiltà nell’impegno profuso in favore delle persone più deboli e con maggiori difficoltà socio assistenziali – ha detto De Pasquale – è stata l’unica professionista in Puglia ad aver ricevuto il riconoscimento internazionale per l’anno 2020”. Forte di una esperienza più che ventennale, la dottoressa Fiorentino svolge attività di supporto e coordinamento con gli altri servizi della ASL per la assistenza di tutti quei pazienti gravi, con problematiche complesse e urgenti, patologie oncologiche e diversamente abili, compresi i bisogni assistenziali legati alla l’emergenza Covid. “Questo premio mi emoziona – ha dichiarato Fiorentino – ringrazio la direzione generale della ASL che mostra sensibilità e apertura per questi temi così delicati e anche tutti quei colleghi che con me, ogni giorno, dietro le quinte, si occupano di casi complessi. Senza questo lavoro di squadra– ha aggiunto – non sarebbe possibile aiutare chi è in difficoltà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Ultimo giorno di zona gialla, da domani la Puglia torna in arancione: cambiano regole e divieti

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

Torna su
BariToday è in caricamento