menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ingressi contingentati e chiusure anticipate nei cimiteri cittadini: nuove limitazioni per Pasqua

Le restrizioni saranno attive nei giorni festivi fino al 5 aprile. Obbligatorio seguire anche le prescrizioni personali d'accesso: indossare la mascherina e rispettare il distanziamento interpersonale

Ingressi contingentati e chiusure anticipate nei cimiteri di Bari per le vacanze pasquali. La decisione è stata comunicata dall'assessore al Patrimonio, Vito Lacoppola, nel rispetto dell'attuale normativa anti Covid e delle determinazioni adottate dal Comitato operativo comunale.

Le restrizioni

In particolare in tutti i cimiteri della città - compresi quelli delle ex frazioni - si potrà accedere dalle 7.30 alle 13 tutti i giorni festivi, nello specifico la domenica delle Palme (28 marzo), la domenica di Pasqua (4 aprile), il lunedì di Pasquetta (5 aprile). L'aperturà nella giornata di sabato 3 aprile, invece, è prevista dalle 7.30 alle 18. 

Come anticipato, ci sarà un numero massimo di persone che potranno accedere in contemporanea, calcolato  in base alla dimensione delle necropoli e agli indici di affollamento riscontrati in precedenti occasioni. Nello specifico, per la necropoli monumentale è previsto un massimo di 4.410 persone, in quella di Palese 480 persone, nel cimitero di Ceglie massimo 280 persone e nella necropoli di Carbonara un massimo di 920 persone.

 "L’ingresso nei cimiteri cittadini potrà avvenire esclusivamente secondo le prescrizioni vigenti, quindi indossando la mascherina e rispettando il distanziamento interpersonale - ricordano dal Comune -  Anche le confraternite saranno tenute ad assicurare il rispetto delle citate prescrizioni all’interno dei locali di propria competenza.  Il controllo degli accessi sarà affidato a volontari autorizzati dalla polizia locale o al personale della Multiservizi attraverso l’utilizzo di sistemi contapersone". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento