Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Bari che non va in vacanza, a supporto dei poveri contro dipendenze e violenze: le notti dell'Unità di strada

Quattro operatori, di cui due assistenti sociali e un coordinatore, e un camper in giro per la città dalle 20 della sera alle 2 del mattino, tutti i giorni per monitorare il territorio e sensibilizzare anche alla guida sicura e contro il gioco d’azzardo

Quattro operatori, di cui due assistenti sociali e un coordinatore. Un camper in giro per la città dalle 20 della sera alle 2 del mattino, tutti i giorni. Nella Bari che non va in ferie non manca l’apporto dell’Unità di strada comunale ‘Care for people’ in servizio per conto dell’assessorato ai Servizi sociali attraverso la cooperativa Caps. Un presidio in grado di monitorare il territorio offrendo supporto per strada alle persone bisognose, in primis senzatetto, e di promuovere campagne e formazione per la prevenzione contro le dipendenze, compreso il gioco d’azzardo, e in favore della guida sicura senza l’utilizzo di alcolici e stupefacenti. Una presenza costante ed essenziale nella rete composta da associazioni e servizi messi in campo dalle istituzioni per andare incontro ai bisogni, non solo primari, delle persone in difficoltà e in condizioni di povertà estrema.

“Una delle attività principali che svolgiamo – racconta Rachele Magaletti, operatrice dell’Unità di strada – è quella della mappatura attraverso l’osservazione e dell’orientamento sociale. È importante per questo la collaborazione e il coordinamento con altre realtà e associazioni impegnate contro il disagio. Tra queste il Pis, il pronto intervento sociale, altra componente importante con cui ci interfacciamo, il centro diurno Area 51 e il dormitorio Andromeda”. L’inverno l’Unità di strada è impegnata anche nella fornitura di beni di prima necessità, coperte e indumenti, in favore dei senzatetto, o nella distribuzione di bevande calde. In queste settimane di caldo l’attività si incentra più sul monitoraggio delle zone cittadine, garantendo il venerdì e il sabato dedicati alla sensibilizzazione alla responsabilità alla guida e alle pratiche contro le dipendenze e il gioco di azzardo.

“La maggior parte delle persone intercettate – spiega attraverso un comunicato dell’assessorato comunale ai Servizi sociali che ha provato a fare un bilancio sulle attività  di inizio estate -  presenta disagi legati a dipendenze o a patologie psichiatriche: pertanto vengono monitorati a livello preventivo attraverso il lavoro delle unità di strada, del Pronto intervento sociale e l’uso dei servizi di prossimità, come le mense sociali, lo sportello di orientamento, le docce e i servizi igienici, il deposito bagagli o la distribuzione di farmaci e di kit per l’igiene personale. Altri, invece, sono arrivati negli ultime settimane dai Comuni dell’area metropolitana.  Per coloro che risiedono più stabilmente in città, l’assessorato al Welfare ha inviato, per ognuno di loro, la relazione sociale e la richiesta di intervento e di valutazione sanitaria all’Asl, di concerto i servizi del Ser.D, del Centro di salute mentale e del tribunale ordinario, affinché possano essere attivati interventi idonei ad effettuare una valutazione psichiatrica e procedere, laddove possibile, ad inserimento coatto in strutture sanitarie o alla nomina di un amministratore, per tutelare al meglio la loro salute. Per quanti si trovano in condizione di maggiore vulnerabilità, sarà l’Upe - Unità per il contrasto alla Povertà Estrema ad effettuare una completa valutazione socio-sanitaria in rete con Asl”. 

“Sono importanti – aggiunge Magaletti – anche le attività che abbiamo svolto in passato contro le dipendenze e per la prevenzione di malattie come l’Hiv, durante la giornata internazionale contro l’Aids. Siamo stati nella zona dello stadio San Nicola, lì dove c’è la presenza della prostituzione, dove abbiamo offerto test gratuiti. A ciò si affianca il lavoro che facciamo con il Cav, il centro antiviolenza, a supporto delle persone vittime di tratta. Perché nessuno – conclude –possa sentirsi solo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari che non va in vacanza, a supporto dei poveri contro dipendenze e violenze: le notti dell'Unità di strada

BariToday è in caricamento