Nausea in gravidanza: come combatterla?

La nausea compare nei primi mesi di gravidanza: ecco 7 importanti consigli da tenere a mente per affrontarla al meglio

La gravidanza rappresenta il momento più emozionante e più importante della vita di una donna. Nonostante ciò questo periodo è caratterizzato da un disturbo frequente e purtroppo assai fastidioso che può comparire già al secondo mese di gravidanza: è la nausea. Ma come prevenire questo disturbo? Per voi una piccola guida su alcuni comportamenti utili da adottare. 

  1. Cambia il modo in cui mangi - L'ideale è puntare su tre pasti completi, colazione, pranzo e cena, più due spuntini. E' consigliabile sgranocchiare ogni circa 2 ore mangiando ad esempio una fetta biscottata, oppure qualche mandorla o dei semi di zucca. Lo stomaco ha così la sensazione di essere sempre mediamente sazio e si avvertirà in maniera limiatta la nausea.
  2. Scegli gli spuntini più adatti - E' importante mangiare prodotti a base di carboidrati come pane, cracker, fette biscottate e con ridotto contenuto di grassi. Nelle prime settimane un moderato apporto di sale è ancora consentito, mentre la quantità di sale introdotta con la dieta dovrebbe essere diminuita a partire dalle 20 settimane di gravidanza.
  3. Evita cibi troppo conditi e speziati - E' importante prediligere pasti semplici con poco condimento, meglio se a crudo. Evitare le spezie che possono appesantire la digestione e optare per pietanze leggere ma sazianti.
  4. Mangia poco e spesso - Un'altra regola per alzarsi da tavola senza la sensazione di nausea è fare piccoli pasti durante l'arco della giornata, sempre optando per cibi sani e leggeri, come frutta e verdura di stagione, legumi, carne ai ferri, frutta secca e yogurt. Da evitre cibi confezionati e processati, ricchi di sale e zuccheri.
  5. Bevi molto - Un altro rimedio contro la nausea gravidica è l'idratazione. Bere almeno 2 litri di acqua al giorno in gravidanza è fondamentale per mantenersi idratate e in forma.
  6. Non saltare mai la colazione - La colazione è il pasto principale e più importante, che non bisogna mai saltare soprattutto in gravidanza quando la nausea si fa sentire al mattino. 
  7. Riposati - Importanti sono i momenti di relax e riposo, perché possono aiutare a sentirsi meglio e ad alleviare la sensazione di pensantezza di stomaco.

Alimenti che aiutano a combattere la nausea

Camomilla: sempre in tema di tisane, un altro rimedio anti-nausea è la camomilla, che può ridurre sia la nausea che il vomito.

Zenzero: lo zenzero aiuta la digestione, per questo è un ottimo rimedio naturale per alleviare la sensazione di nausea. Ti consigliamo di assumerlo sotto forma di tisana, oppure, masticarne qualche fettina fresca.

E' sempre bene tenere a mente che dopotutto questo fastidio ha breve durata se paragonato alla gioia che attende una mamma nel vedere il proprio figlio nascere. Tranquille abbiate un po di pazienza la nausea andrà via in modo del tutto naturale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Puglia 20 nuovi casi di Covid, 4 nel Barese. Il dg dell'Asl: "Due nuclei familiari contagiati"

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • Coronavirus, in Puglia undici nuovi casi: cinque contagi registrati nel Barese, i pazienti positivi salgono a 170

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Sette nuovi casi di Coronavirus in Puglia (su oltre 2200 test): tre sono in provincia di Bari

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento