Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca San Girolamo - Fesca

Sfuggì al blitz di San Girolamo: arrestato dopo 9 giorni

In manette il 43enne Leonardo Campanale, ritenuto a capo dell'omonimo clan. Nell'operazione la polizia scoprì anche una piscina su un tetto di un edificio attiguo alla sua abitazione

Gli agenti della Squadra Mobile hanno arrestato il 43enne Leonardo Campanale, ritenuto a capo dell'omonimo clan,  sfuggito al blitz del 30 luglio a San Girolamo. L'uomo era rsultato irreperibile dopo l'ispezione a domicilio disposta dalla Direzione Distrettuale Antimafia nell'ambito dell'operazione che ha portato alla perquisizione di 16 appartamenti della zona, con l'impiego di oltre un centinaio di uomini.

Il blitz, lanciato alle prime luci dell'alba, coinvolse persone con precedenti di polizia ritenute appartenenti o contigue ai gruppi 'Campanale' e 'Rizzo-Lorusso' dopo alcuni episodi criminosi in cui sono state utilizzate armi da fuoco. Nel corso dell'ispezione, gli agenti scoprirono una piscina su un tetto di un edificio, attiguo a quello dove abiterebbe Campanale, considerata, di fatto, nelle disponibilità del presunto boss.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfuggì al blitz di San Girolamo: arrestato dopo 9 giorni

BariToday è in caricamento