Cronaca

Campagna sui nuovi stili di vita contro il gioco d’azzardo

Una legge di civiltà che punta alla prevenzione e contrasto delle dipendenze da gioco, anche attraverso il trattamento terapeutico e il recupero dei soggetti coinvolti.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Campagna sui nuovi stili di vita contro il gioco d'azzardo

In seguito alla campagna contro la ludopatia, lanciata in questi giorni dall'Azione Cattolica diocesana tramite comunicati stampa e affissione di manifesti nelle quattro città, Molfetta - Ruvo - Terlizzi e Giovinazzo, il Presidente del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna, ha sentito il desiderio di ringraziare ilVescovo Mons. Luigi Martella, e nella sua persona l'Azione Cattolica, per l'iniziativa importante e di grande rilevanza educativa e sociale:

"Eccellenza, nell'apprendere della campagna contro il gioco d'azzardo avviata dal movimento di Azione Cattolica nelle quattro città della Diocesi e nel complimentarmi per l'iniziativa, sono personalmente e con l'intero Consiglio regionale a disposizione per ogni opportuna azione congiunta contra una pesante piaga sociale come quella rappresentata dalla pulsione patologica al gioco, che impoverisce persone e famiglie.

La disponibilità alla più solidale collaborazione riviene tanto più in considerazione della legge regionale contro la ludopatia, approvata il 13 dicembre 2013 all'unanimità dal nostro Consiglio e promulgata con numero 43 ("Contrasto alla diffusione del gioco d'azzardo patologico GAP").

Tanto anche in relazione ad un'opportuna sensibilizzazione ai fini dell'applicazione concreta della stessa normativa e della diffusione dei contenuti della stessa, una legge di civiltà che punta alla prevenzione e contrasto delle dipendenze da gioco, anche attraverso il trattamento terapeutico e il recupero dei soggetti coinvolti.

Prevede iniziative di educazione responsabile all'uso del denaro e nega l'autorizzazione all'esercizio in un raggio non inferiore a cinquecento metri da luoghi di culto, oratori, scuole, impianti sportivi, centri giovanili e strutture sanitarie, socio-assistenziali e ricettive per categorie protette."
(Onofrio Introna, Bari, 09/01/2014)


Sabato 18 gennaio 2014 alle ore 16,30 presso l'aula Magna del Seminario Vescovile a Molfetta, ci sarà per le parrocchie l'incontro di presentazione della campagna contro il gioco d'azzardo.

Questo appuntamento privilegia l'incontro con i presidenti parrocchiali e quanti seguiranno direttamente la campagna per illustrare il progetto e definire insieme i passi successivi da compiere. Il momento assembleare pubblico, allargato anche agli amministratori locali, si terrà venerdì 14 febbraio e vedrà la partecipazione di don Armando Zappolini, referente nazionale della campagna nazionale Mettiamoci in gioco.

Il progetto completo dell'iniziativa "La vita giocatevela bene!" è sul sito www.acmolfetta.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna sui nuovi stili di vita contro il gioco d’azzardo

BariToday è in caricamento