Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Clan Strisciuglio, sequestrati beni per 1,5 milioni di euro

I sigilli della Dia di Bari sono sono stati apposti ad un'azienda all'ingrosso di prodotti ittici con sede a Bari e con rete di vendita in Lazio, Basilicata e Marche

Beni per 1,5 milioni di euro riconducibili - secondo l'accusa - ad un pregiudicato ritenuto esponente del clan mafioso Strisciuglio di Bari, sono stati sequestrati dalla Dia. I sigilli sono stati apposti ad un'azienda all'ingrosso di prodotti ittici con sede a Bari e con rete di vendita in Lazio, Basilicata e Marche con fatturato annuo di oltre tre milioni di euro, alle disponibilità bancarie della società e del suo amministratore unico.

L'uomo, attualmente detenuto, è inserito a pieno titolo - secondo la magistratura barese - nell'associazione mafiosa degli Strisciuglio dedita al traffico di sostanze stupefacenti e di armi, omicidi ed estorsioni. Secondo la Dia il pregiudicato, nonostante non avesse redditi, con i proventi derivanti dalla sua attività delinquenziale ha fatto cospicui investimenti finalizzati all'acquisizione della maggioranza delle quote della società sequestrata.


(ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clan Strisciuglio, sequestrati beni per 1,5 milioni di euro

BariToday è in caricamento