Chiusura delle scuole pugliesi, il sindaco di Altamura non ci sta: "Decisione sbagliata, si mettono in difficoltà le famiglie"

La prima cittadina ha anche criticato l'Asl sulla gestione dei nuovi posti Covid al sesto dell'ospedale della Murgia: "Non mi piace il metodo che si sta usando" perché "non c'è stata alcuna condivisione con le amministrazioni di Altamura e Gravina"

Il sindaco di Altamura, Rosa Melodia, ha espresso la sua contrarietà alla decisione della Regione Puglia di chiudere per due settimane le scuole, in didattica a distanza (tranne gli asili) a partire da domani, con l'obiettivo di abbassare la curva dei conagi covid e di 'resettare' il sistema di tracciamento attualmente in pesante difficoltà per l'elevato numero di tamponi da eseguire.

Melodia ha spiegato la sua posizione nel corso di una diretta Facebook: "Non sono d'accordo. Meglio chiudere per 15 giorni tutto ma non le scuole. Le conseguenze saranno tantissime. Ci siamo attivati per mesi a organizzare le classi. Non è possibile dover mandare i ragazzi a casa da un giorno all'altro, mettendo in difficoltà le donne, più della metà della popolazione. I bambini li manderemo dai nonni? Altri invece andranno in giro",

La prima cittadina ha anche criticato l'Asl sulla gestione dei nuovi posti Covid al sesto dell'ospedale della Murgia: "Non mi piace il metodo che si sta usando" perché "non c'è stata alcuna condivisione con le amministrazioni di Altamura e Gravina. Questo non è concepibile: i sindaci devono essere informati su queste decisioni, essendo la massima autorità sanitaria comunale":

Infine, un appello ai cittadini, dopo aver adottato alcune decisioni antiassembramenti e all'indomani della manifestazione che si è svolta in città da parte di ristoratori, commercianti e titolari di centri fitness: "Il mio invito è quello di ridurre le uscite all'essenziale. Il mercato settimanale sarà dimezzato e rivisto nella sua composizione perché dobbiamo permettere che la tensostruttura possa lavorare la mattina. Ci sarà un cancello aperto in via Treviso per evitare intasamento in via Manzoni.  La manifestazione di ieri sera, pur significativa nei contenuti è stata un assembramento. E' necessario prendersi la responsabilità di non mettere in difficoltà gli altri. Forse la leggerezza non ha fatto comprendere la difficoltà della situazione legata al virus".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento