E' partita questa mattina la campagna pulizia spiagge e sensibilizzazione al rispetto dell'ambiente firmata BariBlu

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Ogni anno l'estate e il mare riportano a "riva" il problema del rispetto dell'ambiente e dei rifiuti abbandonati da chi frequenta le spiagge. Il problema non riguarda solo il decoro del litorale, ma la cultura al rispetto dei luoghi che viviamo quotidianamente. A questo proposito il Centro Commerciale Bariblu oltre a lanciare l'appello a differenziare i rifiuti seguendo le modalità di raccolta, ha voluto dare un esempio portando in tutte le spiagge pugliesi un'iniziativa senza precedenti.

In collaborazione con l'associazione Angel team Bariblu, a partire questa mattina e fino al 7 agosto, esattamente nelle giornate 23, 24, 29, 30 e 31 luglio, 5,6 e 7 agosto, ha organizzato un'azione di pulizia delle spiagge libere per renderle più ospitali dando, al contempo, la possibilità ai frequentatori e ai tantissimi turisti di godere al meglio del bellissimo litorale barese, fino a Capitolo.

Le aree ripulite dai volontari saranno circoscritte da un cordone blu con l'obiettivo di mettere in risalto l'importanza di tenere pulito il nostro ambiente marittimo; le spiagge target dell'iniziativa saranno, inoltre, contraddistinte da una bandiera riportante la scritta "Questa spiaggia è ancora più Blu".

Al termine delle operazioni di pulizia da parte dei volontari dell'associazione, il centro commerciale Bariblu predisporrà piccole isole ecologiche per la raccolta differenziata, "così - spiega il direttore - i bagnanti non avranno più scuse per non rispettare l'ambiente. Purtroppo è ancora tanta la gente che non dimostra un altissimo senso civico; noi, invece offriamo contributo simbolico ai fruitori delle spiagge affinché sia chiaro un concetto di per sé molto semplice: avere rispetto per madre natura, per il prossimo e per le generazioni future è segno di grande civiltà"

.

Torna su
BariToday è in caricamento