Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Una fiaccolata per non dimenticare le vittime della strada

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Soddisfazione per la grande partecipazione e adesione alla fiaccolata che ha avuto luogo a Putignano venerdì 15 febbraio da parte delle associazioni organizzatrici Aguvs "Roberto Belviso", Nuovo Progresso Idealista e Fidas Putignano. Commozione unitamente alla rabbia per i tanti familiari vittime della strada presenti alla manifestazione, accomunati da un dolore immenso e un vuoto incolmabile ma, concordemente uniti nel ricordo dei propri cari per rimarcare insieme, i ''valori della vita'' e gridare ''basta alle stragi della strada''. Anche le parole di Don Angelo Sabatelli durante la messa nella Chiesa di San Pietro, hanno sottolineato la gravità degli incidenti stradali. Al termine della funzione eucaristica da Piazza Plebiscito è partita la fiaccolata con in testa i familiari vittime della strada recanti le foto dei propri cari scomparsi. Un serpentone lungo e composto ha attraversato tutto il centro cittadino sino a raggiungere Piazza Principe di Piemonte. A moderare l'incontro Pina Laera socia e consigliera dell'AGUVS che, rimarcando l'attenzione di ognuno alla tutela della vita unica, inestimabile e ineguagliabile ha decretato un minuto di silenzio nel ricordo delle vittime a cui è seguito il lancio di tanti palloncini bianchi. La sigla video dal nome ''L'Importanza della Vita'' ha fatto da sfondo e dato rilievo alla tragicità degli incidenti stradali. A seguire gli interventi del Vice Sindaco di Putignano Dino Angelini, dell'Ass.re alla Cultura e Sport Giuseppe Genco, dell'Ass.re Provinciale Marco Galuzzi e del Vice Sindaco di Castellana Grotte Gianni Bianco che, all'unisono, hanno sottolineato l'importanza del rispetto del codice della strada e l' attenzione e buona educazione alla guida che ogni automobilista dovrebbe osservare nel rispetto della propria vita e degli altri, offrendo quindi piena disponibilità, condivisione e sostegno a tali iniziative. Il video ''Armi su Strada'', ormai cavallo di battaglia in questi eventi, ha fatto riflettere i presenti: trattasi di un cortometraggio che fa comprendere senza mezzi termini che tutti i mezzi meccanici sono un'arma pericolosa pronta ad "uccidere" se usati con negligenza. Stefania Bruno Vice Presidente dell'Aguvs "Roberto Belviso" ha rimarcato ai tanti presenti il significato della perdita di un figlio: '' Come mamma sicuramente avrei desiderato che il nome di mio figlio fosse collegato a una targa di uno studio medico piuttosto che al giocatore di calcio o pallavolo più forte, al manager di un azienda o com'era nei suoi sogni, al meccanico più in gamba di motori, macchine e tutto ciò che era su ruota. Ma aimè, oggi il suo nome è legato a un 'associazione di vittime della strada. L' A.G.U.V.S "Roberto Belviso" è nata proprio x tutelare i diritti delle vittime e a fianco dei familiari, per sensibilizzare le istituzioni, le scuole , le amministrazioni locali, al fine di garantire un impegno maggiore da parte di coloro che vigilano sulla nostra sicurezza" . La signora Bruno ha inoltre aggiunto:" Da quando 4 anni fa abbiamo perso Roberto, tutto è cambiato. La perdita di un figlio è il dolore più grande che si possa subire e fin da subito abbiamo capito che ci doveva essere un modo per non farsi sopraffare da questo mostro. Abbiamo sentito urla di dolore da tutta Italia; abbiamo avvertito sete di giustizia per gli ingenti decessi ormai giornalieri per lo più giovani, tutto questo seguito da un completo abbandono delle istituzioni, della scuola, delle amministrazioni locali, dell'informazione televisiva e giornalistica. Di contro voglio comunque evidenziare ed elogiare l'amministrazione del Comune di Monopoli che, in occasione della scomparsa dei due quindicenni il 22 gennaio scorso Piero Palmisano e Cristian Silecchia, ha dato importanza all'evento luttuoso che ha colpito le famiglie, decretando il lutto cittadino per due giorni, quindi sensibilizzando la cittadinanza e dando importanza alle vittime e agli incidenti stradali ''. Anche Domenico Santoro Presidente della Fpds-Fidas Sezione di Putignano ha rimarcato i principi e i valori della vita, collante che ha visto la collaborazione delle tre associazioni. Santoro ha evidenziato la rilevanza della donazione di sangue. La stessa infatti può salvare tutte quelle vite umane che a seguito di tragici incidenti stradali con gravi lesioni, necessitano di trasfusioni di sangue e, grazie al gesto d'amore della donazione, si offre la concreta opportunità di sopravvivenza. A seguire l'intervento del Presidente dell'Ass.ne culturale Nuovo Progresso Idealista Mauro Recchia, rivolto soprattutto ai tantissimi giovani che seguono la N.P.I. Messaggi di vita e di speranza, educazione e rispetto delle regole ma, soprattutto amore per la vita non sono stati lesinati rimarcando che nella sola Putignano lo scorso anno, hanno perso la vita sette persone e che purtroppo, il 2013 è iniziato sulla stessa scia. La chiusura della manifestazione ha visto lo scorrere delle immagini di tutte le vittime della strada accompagnate da un toccante e lungo applauso. Le associazioni organizzatrici della fiaccolata rivolgono un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile la manifestazione: alle amministrazioni comunali, provinciali e regionali, alle associazioni sportive e volontariato, ai volontari della protezione civile, agli istituti scolastici, ai Vigili del Fuoco, agli operatori sanitari della Croce Rossa, alla Guardia di Finanza e ai Carabinieri, alla Polizia Municipale di Putignano che ha gestito e permesso il regolare svolgimento della fiaccolata, al Vespa Club di Putignano, alla Fondazione Carnevale di Putignano, alle testate giornalistiche "Il Giornale di Putignano" e "La Voce del Paese", all'emittente televisiva Telenorba, al service Sud Sistem Service e, soprattutto ai numerosi familiari vittime della strada arrivati da ogni luogo che, con tanto dolore nel cuore hanno accompagnato il ricordo dei propri congiunti scomparsi. Grazie di cuore a tutti.

Di seguito ricordiamo i nomi delle vittime che abbiamo ricordato in questa occasione, ringraziando le famiglie per la loro disponibilità e adesione:

Putignano Enzo Netti , Leo Laterza, Vittorio Nardelli, Giuseppe Totaro, Nicola Simone, Lino Lippolis, Antony Palazzo, Corrado Castellana, Francesco Genualdo, Vanni Salatino, Rosamery Netti; Castellana Grotte Roberto Belviso, Aurelio Pesce, Arcangelo Renna; Monopoli Piero Palmisano, Cristian Silecchia, Cosimo Menna; Noci Jennifer Joquim Nunes, Vito Carucci; Bari Mimmo Bucci; Turi Dario Danese; Noicattaro Giuseppe Ditoma, Nico Ressa; Trepuzzi (LE) Antonio Marzo.

Il nostro impegno costante e sincero, non si ferma a questa fiaccolata. Vogliamo creare altre iniziative come questa per combattere questa strage infinita, porre fine a questa lunga scia di sangue che coinvolge persone innocenti, lasciando un dolore lacerante alle famiglie superstiti.
Basta essere sordi e indifferenti a questo problema...BASTA SANGUE SULLA STRADA !!!

Contattateci : aguvs.castellana@libero.it

Uff. Stampa Aguvs Roberto Belviso - NPI - Fpds-Fidas

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una fiaccolata per non dimenticare le vittime della strada

BariToday è in caricamento