Giovinazzo, positivi al Covid dopo il rientro dall'estero. Il sindaco: "Prudenza, quest'estate restiamo in Italia"

Il primo cittadino, Tommaso Depalma, dà notizie dei contagi registrati nel centro, segnalati oggi nel bollettino epidemiologico regionale e lancia l'appello: "Godiamoci la nostra Puglia, ma anche qui rispettiamo le regole"

"Abbiamo 6 casi positivi sul nostro territorio di nostri concittadini rientrati dall’estero e già in isolamento familiare. La ASL sta lavorando alacremente per il tracciamento e per le operazioni previste in questi casi". L'annuncio arriva via Fb dal sindaco di Giovinazzo, Tommaso Depalma. I casi sarebbero quelli segnalati oggi dal bollettino epidemiologico regionale, in cui figurano appunto, nel totale di 11 casi in provincia di Bari, quelli relativi a sei soggetti tornati da Malta.

Nella sua comunicazione ai cittadini, Depalma coglie anche l'occasione per lanciare un appello: "Purtroppo dobbiamo constatare dagli organi di stampa come diversi Paesi esteri abbiano allentato di molto la guardia sul contagio (è su tutti i giornali di oggi il caso Corfù e altri esempi ancora). Approfitto quindi per lanciare un appello: questa estate restiamo in Italia, godiamoci la nostra bellissima Puglia. Lo dico anche da genitore: gestire un eventuale isolamento all’estero dei propri figli non è certo una esperienza bellissima. Certo anche qui a Giovinazzo, in Puglia e in Italia occorre che ognuno di noi sia prudente e rispetti le regole del contenimento del rischio epidemiologico. Ancora una volta dobbiamo responsabilizzarci a vicenda perché la catena del contagio si possa spezzare e perché i sacrifici fatti finora non vengano resi vani. Ai nostri concittadini auguriamo pronta guarigione nell’attesa di poter comunicare al più presto notizie migliori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento