Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Modugno: approvato piano raccolta differenziata

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Con voto pressoché unanime i consiglieri approvano il Piano Industriale per la Gestione Integrata dei Rifiuti Urbani, accogliendo con coraggio la sfida "Rifiuti Zero". Nel Comune di Modugno si compie così un passaggio decisivo per un cambiamento culturale epocale in materia di gestione dei rifiuti.

Una svolta per Modugno come ha dichiarato il sindaco Magrone:"Il coraggio sta nella volontà, dimostrata col voto, di non lasciare le cose come sono ora. Il Piano capovolge le abitudini del Paese e questo è un momento impegnativo per tutti. Il progetto parte da lontano e da chi ha lodevolmente creduto nella strategia 'Rifiuti Zero', a noi come Amministrazione, il lavoro, finora non semplice, di portarla a compimento ".

Ma le novità non si fermano infatti con la delibera adottata ieri dal Consiglio, nella gestione dei rifiuti in ambito ARO (consorzio di sette Comuni di cui Modugno è capofila) è passato il principio "Chi inquina più paga", che si traduce nell'applicazione della Tariffazione Puntuale: il costo del nuovo servizio unico di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani sarà giustamente legato e commisurato alla quantità di rifiuto indifferenziato prodotto dalle singole utenze.

L'ARO BA/2, dunque, sarà il primo, nella regione, ad adottarla. In un periodo storico nel quale i Governi non trasferiscono risorse agli enti locali, comuni come quello di Modugno, costretti a provvedere alla copertura del cento per cento dei costi dell'igiene urbana tassando direttamente la produzione di rifiuti, con la Tariffazione Puntuale avranno modo di prevedere sconti in bolletta per i cittadini che, ben differenziando, sapranno ridurre la frazione destinata al conferimento in discarica.

Il Piano Industriale votato in consiglio dettaglia modalità, obiettivi e costi della imminente raccolta differenziata. Il sistema della Tariffazione Puntuale, ovvero dell'utente che paga in relazione alla quantità di indifferenziato svuotato, dovrà poggiare sulla volumetria dei contenitori (i mastelli dotati di chip, transponder, consentiranno, tra l'altro, l'esatta identificazione dell'utente) forniti alle singole utenze e sul numero di svuotamenti dei mastelli. Sono anche previste forniture idonee ai vari tipi di utenza, per esempio per le famiglie avranno un kit di vari mastelli, di piccole dimensioni e impilabili con funzione salvaspazio all'interno degli appartamenti. Gli obiettivi di raccolta differenziata sono il 60% entro il primo anno, il 70% e oltre con servizio a regime dopo il primo anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modugno: approvato piano raccolta differenziata

BariToday è in caricamento