Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Olive fritte: le nolche

A Molfetta è tempo di friggere... le Olive, le famose Nolche, R-Nòlchè. Il piu' conosciuto ed anche il piu' semplice è friggerle in padella con un goccio di olio extravergine e poco sale grosso. Una vera bontà se abbinate ad un buon pane casareccio ed un bicchiere di vino rosso.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday


A Molfetta è tempo di friggere... le Olive, le famose Nolche, R-Nòlchè

Le Olive Pugliesi Dolci sono le Nolche, le prime a maturare, sono pronte già ai primi di settembre, o le Amele, pronte già ai primi di ottobre.

Le famose olive nolche meglio conosciute come olive dolci che a seconda del loro grado di maturazione si possono preparare in diversi modi. Il piu' conosciuto ed anche il piu' semplice è friggerle in padella con un goccio di olio extravergine e poco sale grosso. Una vera bontà se abbinate ad un buon pane casareccio ed un bicchiere di vino rosso.

I nostri nonni erano soliti cuocere le nolche ben mature sulla cenere calda del braciere che usavano per riscaldarsi e vi posso garantire che nel momento in cui si schiacciavano e si condivano con solo olio extravergine e sale grosso, si sprigionava un profumo irrresistibile e vai , si iniziava a pucciare con il pane.

Altro modo in cui i contadini erano soliti mangiare le nolche mature, era strofinarle crude sul pane abbrustolito caldo, infatti dicevano che era il miglior modo di far merenda e solo così si poteva apprezzare il vero sapore delle olive.

Le Olive, le nolche, sono molto apprezzate soprattutto dai "nostri" emigrati.
"Welcome to Molfetta"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BariToday è in caricamento