menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Florian Mesuti, chiesta condanna all'ergastolo per il figlio del boss

Il giovane albanese fu freddato a colpi di pistola la sera del 29 agosto 2014: era intervenuto per sedare la lite tra un ragazzino, suo connazionale, e il fratello minore del presunto killer

Il pm della Procura di Bari, Baldo Pisani, ha chiesto la condanna all'ergastolo per il presunto killer di Florian Mesuti, il giovane albanese ucciso al quartiere Libertà la sera del 29 agosto 2014.

Dell'omicidio è accusato il 23enne Francesco Caldarola, figlio dell'omonimo boss del quartiere, imputato per omicidio volontario aggravato dai futili motivi, porto e detenzione illegale di arma da fuoco. Secondo quanto emerso dalle indagini, Mesuti era intervenuto per sedare un litigio tra un ragazzino, suo connazionale, e il fratello minorenne di Caldarola, e sarebbe stato ucciso per punire questo 'affronto'.

Il processo con rito abbreviato si sta celebrando dinanzi al gup del Tribunale di Bari Marco Galesi, e la sentenza è attesa per il prossimo 28 ottobre. Nel processo si sono costituiti parti civili il Comune di Bari e sette familiari della vittima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento