Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Sigilli ai beni del boss Stramaglia, sequestrato anche un centro ippico

Operazione della Direzione investigativa antimafia di Bari: sotto sequestro beni per due milioni di euro appartenuti al boss del clan Parisi, assassinato nel 2009

Ci sono anche un centro ippico e sette cavalli da corsa tra i beni del defunto boss Angelo Michele Stramaglia, sequestrati oggi dalla Direzione Investigativa Antimafia di Bari.

L'operazione della Dia sta riguardando beni mobili e immobili del valore complessivo di oltre due milioni di euro, tutti riconducibili al defunto boss ritenuto luogotenente di Savino Parisi, capo dell'omonima associazione criminale mafiosa di Bari. Stramaglia fu ucciso in piazza a Valenzano in un agguato avvenuto il 24 aprile 2009

Nel corso della giornata maggiori dettagli dell'operazione saranno forniti in una conferenza stampa alla quale parteciperà il Procuratore distrettuale di Bari Antonio Laudati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigilli ai beni del boss Stramaglia, sequestrato anche un centro ippico

BariToday è in caricamento