menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mediaworld annuncia la mobilità, 29 posti di lavoro a rischio nel barese

Prevista la chiusura di sette negozi sul territorio nazionale e la riduzione di personale in altri punti vendita. 906 gli esuberi annunciati. Nel barese i posti di lavoro a rischio sono 29, tra Santa Caterina, Casamassima e Molfetta

906 esuberi in tutta Italia, di cui 29 in provincia di Bari, tra i punti vendita di Santa Caterina, Molfetta e Casamassima. Due giorni fa la società MediaMarket, titolare dei marchi MediaWorld e Saturn, ha comunicato ai sindacati l'avvio della procedura di mobilità. Altri licenziamenti, un altro fronte di crisi che si apre nel mondo della grande distribuzione, dopo Auchan, Coop Estense, Mercatone Uno.

Calo della clientela e crisi delle vendite le ragioni alla base dell'annunciata riduzione di personale da parte di MediaWorld. In particolare, è prevista la chiusura di sette punti vendita (a Roma, Milano, Genova, Settimo milanese, Nola, Napoli e Brescia), mentre in altri negozi della rete il numero di lavoratori verrà ridimensionato. Per quanto riguarda la provincia di Bari, gli esuberi annunciati sono 29 su un totale di 183 dipendenti, distributi tra Santa Caterina, Molfetta e Casamassima. Interessato anche il punto vendita di Lecce, in cui però i posti a rischio sarebbero soltanto tre, su 49 lavoratori. Un incontro tra sindacati e azienda è in programma già oggi a Bologna.

"La situazione sul territorio diventa sempre più difficile - commenta Barbara Neglia, segretario generale della Filcams Cgil di Bari - Le innumerevoli procedure di mobilità che investono il nostro settore, da Auchan a Mercatone Uno, stanno frantumando il tessuto occupazionale, non garantendo alcun futuro e creando sempre più precarietà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento