Reddito di Cittadinanza, in Fiera gli incontri informativi per i primi 500 beneficiari: "Risposta da meno della metà"

Si è conclusa questa mattina la tre giorni di seminari organizzati dall'Agenzia regionale per le Politiche attive del lavoro su richiesta dell'Anpal. "Oggi sono presenti una ventina di persone" spiega Massimo Cassano, commissario Arpal

Il reddito di cittadinanza sta venendo erogato, ma non tutti stanno seguendo alla lettera le indicazioni date dal Governo. Tra gli obblighi da assolvere per ottenere il sussidio, infatti, è prevista anche la partecipazioni ad incontri informativi e orientativi per l'ingresso nel mondo del lavoro, in vista di un reinserimento di chi attualmente percepisce il contributo.

Gli incontri in Fiera

Ed è per questo che nei capoluoghi pugliesi l'Arpal Puglia - Agenzia regionale per le Politiche attive del lavoro ha organizzato in diversi capoluoghi pugliesi alcune giornate informative per spiegare ai beneficiari come si sviluppa il percorso di formazione e reinserimento lavorativo, processo nel quale saranno assistiti dai navigator: sono 248 in Puglia, attivi a partire da metà agosto.

Cassano: "Ne abbiamo convocate 80 oggi, ma si sono presentati in 20"

Questa mattina nella sede dell'Arpal si è tenuto l'ultimo appuntamento della tre giorni di incontri (29 e 31 luglio e 2 agosto), ma la risposta su Bari e provincia non è stata eccellente: dei primi 500 beneficiari su Bari e Provincia che l'Anpal nazionale aveva chiesto di convocare, hanno risposto circa 200 persone. "Solo oggi ne sono presenti una ventina" ricorda in un'intervista a BariToday il commissario dell'Arpal, Massimo Cassano, eppure le lettere di convocazioni per il 2 agosto avevano coinvolto 76 persone, come indicato sul sito dell'Arpal.

Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

"Non succederà nulla a chi non ha risposto alla convocazione - aggiunge Cassano - ma farebbe bene a informarsi su quali sono gli obblighi che ha un cittadino che riceve soldi dallo Stato". Le prime richieste sono arrivate quindi soltanto a una minima parte della platea di beneficiari: solo su Bari e provincia sono state oltre 23mila le domande presentate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • Sete da cammello e notte insonne dopo aver mangiato la pizza: perchè succede?

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Traffico di droga, blitz della polizia: smantellata organizzazione transnazionale italo-albanese

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

Torna su
BariToday è in caricamento