rotate-mobile
Economia Modugno

Nuovo stabilimento Mapei a Modugno, l'impianto sorgerà su un'area di 20mila metri quadri: "Saranno impiegati 70 lavoratori"

Il gruppo industriale che realizza prodotti chimici per l’edilizia, ha acquistato il terreno nella zona industriale della città metropolitana di Bari: "Modugno si trova in un’area di grande sviluppo che occupa una posizione geografica e commerciale strategica"

Il nuovo impianto impiegherà, almeno all’inizio, circa 70 dipendenti, destinati ad aumentare nel tempo. La Mapei, gruppo industriale che realizza prodotti chimici per l’edilizia, aprirà un nuovo stabilimento a Modugno. Il nuovo sito produttivo sorgerà su un terreno di 20mila metri quadri acquistato dall'azienda nella zona industriale della città metropolitana di Bari.

Lo stabilimento di Modugno sarà destinato alla produzione dei principali prodotti della Mapei, dalle colle per la posa della ceramica alle malte, dagli additivi alle pitture. Si tratta della primo impianto attivato nel Sud Italia per l'azienda che ha già due sedi produttive, a Robbiamo di Mediglia (in provincia di Milano) e a Latina.

"L’azienda potrà così essere più vicina ai propri clienti e a tutta la filiera, migliorare l’efficienza logistica e diminuire, allo stesso tempo, l’impronta di CO2 dovuta ai trasporti - si legge in una nota della Mapei - Modugno si trova, infatti, in un’area di grande sviluppo che occupa una posizione geografica e commerciale strategica per rispondere alle esigenze del mercato del Sud Italia e per l’esportazione nei Paesi che si affacciano sull’Adriatico".

"Nel corso degli anni abbiamo continuato a credere in noi stessi e a investire per rinnovare gli impianti esistenti e acquisirne di nuovi, in modo da rispondere alle esigenze dei mercati locali - ha dichiarato Marco Squinzi, amministratore delegato Mapei - L’apertura di un nuovo stabilimento a Bari ci permette di crescere e diventare più forti nel nostro Paese, con una presenza produttiva anche nel Mezzogiorno dove sono in corso o in programmazione numerosi interventi infrastrutturali e residenziali ai quali speriamo di contribuire con la qualità e innovazione dei nostri prodotti".

"Siamo un Gruppo solido, con lo sguardo rivolto sempre al futuro - aggiunge Veronica Squinzi, amministratore delegato Mapei - guidato da una strategia bilanciata di crescita organica e tramite acquisizioni. Oggi Mapei è riconosciuta nel mondo come esempio di impresa moderna, con un’offerta di soluzioni diversificate e innovative, nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza delle persone. Siamo ben felici di portare queste competenze anche nel nuovo stabilimento che sorgerà a Bari, per contribuire alla crescita delle persone e allo sviluppo del territorio".

Mapei ha un legame particolare con la Puglia: nel 2007 ha aperto una ha aperto una filiale commerciale a Lecce, dotata di uno showroom dedicato a progettisti e imprese di costruzione. Nella sede salentina è presente anche un'academy che sviluppa un’offerta formativa, in collaborazione con gli ordini professionali territoriali.

A Bari, il gruppo industriale ha contribuito, con una sponsorizzazione tecnica, al restauro del Teatro Petruzzelli, dopo il grave incendio che distrusse il politeama. Mapei mise a disposizione i propri laboratori di ricerca e sviluppo, i propri tecnici, fornendo prodotti e soluzioni per risolvere le problematiche emerse nelle diverse fasi di restauro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo stabilimento Mapei a Modugno, l'impianto sorgerà su un'area di 20mila metri quadri: "Saranno impiegati 70 lavoratori"

BariToday è in caricamento