Bari verso lo sciopero del 12 dicembre, cortei e comizio finale in piazza Libertà

I manifestanti si muoverano da doversi punti della città per confluire in piazza Prefettura. Cgil e Uil: "Solo l'inizio di un percorso di lotta a fianco di chi sta pagando lo scotto della crisi"

I manifestanti si muoveranno da sei diversi punti della città, per confluire in piazza della Libertà dove si terrà il comizio finale. Sarà una giornata di mobilitazione anche a Bari quella di venerdì prossimo, 12 dicembre, giorno dello sciopero generale nazionale indetto da Cgil e Uil.

Alla manifestazione del 12 dicembre si uniranno anche gli studenti, che da qualche giorno portano avanti la mobilitazione attraverso occupazioni e autogestioni negli istituti.

LO SCIOPERO: BUS E TRENI A RISCHIO - IL PERCORSO DEI CORTEI

Le iniziative in programma nel capoluogo e in tutte le province pugliesi sono state presentate questa mattina in conferenza stampa dai segretari generali di Cgil e Uil Puglia, Gianni Forte e Aldo Pugliese. Lo sciopero di venerdì prossimo, hanno sottolineato i due segretari, "aprirà un percorso di lotta  caratterizzato da una mentalità propositiva, al fianco di chi, più di tutti, sta pagando lo scotto della crisi e dell’immobilità del Governo, ovvero lavoratori, nuove generazioni e pensionati".

"La giornata del 12 – ha detto Forte - dà voce a quella parte di Paese che non si rassegna. Ci aspettavamo un atteggiamento più netto nei confronti delle politiche europee per determinare un cambiamento vero. E invece sia il Job's Act sia la Legge di Stabilità non guardano al Mezzogiorno. Viene destrutturato il lavoro togliendo diritti".

"L’Italia - ha proseguito - è diventata un Paese che umilia i propri cittadini e lavoratori, come emerso dal rapporto Censis: il 68% della popolazione attiva italiana ha addirittura paura di finire in stato di povertà, roba da dopoguerra, più che ovvio se si considera che attualmente il 16% della popolazione (circa 10 milioni di persone) vive in uno stato di povertà relativa e il 6% in povertà assoluta. Questo è un Paese che ha risorse disponibili, ma che è incapace di attivarle per stimolare l’economia, i consumi, la produzione e il mercato occupazionale, ovvero quelle che in ogni dove sarebbero priorità imprescindibili e indissolubili. In Puglia, peggio che andar di notte: 300mila disoccupati e 137 posti di lavoro persi ogni giorno sono dati che inquietano. Numeri da crisi nera, con un Governo che, oltre gli spot, si sta dimostrando inadeguato a trovare soluzioni plausibili, fin troppo debole per l’arduo compito a cui è chiamato, come dimostra la Legge di Stabilità pasticciata e priva di segnali di coraggio".

“Siamo convinti – hanno concluso i due Segretari regionali di Cgil e Uil – che i cittadini, i lavoratori, i giovani, i disoccupati e i pensionati pugliesi aderiranno numerosi allo sciopero del 12: per sperare in un futuro migliore bisogna far sentire la propria voce con determinazione, per stimolare un deciso cambio di rotta, prima che sia troppo tardi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

  • Incendio a Valenzano: fiamme nelle vicinanze delle palazzine, avvertite anche delle esplosioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento