Mercoledì, 4 Agosto 2021
Economia

Ex Om Carrelli, procede la reindustrializzazione: sopralluogo di Comune e Selectika nello stabilimento

L'annuncio del sindaco di Modugno, Nicola Magrone. Il capannone tornerà così di proprietà dell'amministrazione, dopo che nel 2016 era stato ceduto alla Tua Industries, società fallita pochi mesi dopo

L'ex stabilimento dell'Om Carrelli (Foto Fb Nicola Magrone)

Prosegue a passo spedito il processo di reindustrializzazione della ex Om Carrelli, dopo il via libera dal ministero per la cassa integrazione dei dipendenti dello stabilimento modugnese, che saranno reimpiegati dalla Selectika. Prima di poter affidare alla società il capannone - che sarà trasformato in un sito per il riciclo dei rifiuti (carta, plastica e vetro) - l'amministrazione deve rientrare in possesso della struttura, affidata nel 2016 alla Tua Industries, società fallita pochi mesi dopo l'annuncio dei nuovi piani per l'Om Carrelli: una macchina elettrica.

Per questo in mattinata i rappresentanti del Comune di Modugno e della società Selectika hanno visitato l'impianto, insieme a una una delegazione di tecnici incaricati della verifica dello stato del compendio produttivo, attività ricognitiva finalizzata " alla stipula dell'imminente atto di retrocessione" spiega il sindaco Nicola Magrone su Facebook.

Nelle prossime settimane, quindi, dovrebbe completarsi il processo di riacquisizione del capannone, ceduto su richiesta del Ministero dello Sviluppo economico. "Il Comune di Modugno, dal 2013 - ricorda Magrone - ha sempre compiuto tutti gli atti che gli competevano e gli competono, rispettando tempi e regole, senza risparmio alcuno di fatica e di lavoro. Questo, nell'interesse del lavoratore e della loro famiglia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Om Carrelli, procede la reindustrializzazione: sopralluogo di Comune e Selectika nello stabilimento

BariToday è in caricamento