Economia

Ex CCR, slitta la proroga della mobilità: i lavoratori tornano a manifestare

Rinviato l'accordo per la proroga della mobilità in deroga per il 2013. Venerdì prossimo i lavoratori organizzeranno un sit-in di protesta davanti alla sede dell'assessorato al lavoro

Una vertenza che si trascina da anni, quella degli ex dipendenti Case di Cura Riunite, tenendo sospesi centinaia di lavoratori che ancora oggi - dopo 18 anni - aspettano un'opportunità di reinserimento lavorativo. Nonostante gli impegni presi nei scorsi dalla task force regionale per l'occupazione, la situazione resta immutata. Anzi, denunciano i lavoratori, l'accordo per la proroga della mobilità in deroga per il 2013 - al momento unica fonte di sostentamento per gli ex dipendenti e le loro famiglie, dall'inizio dell'anno non è ancora arrivato. L’ultimo incontro, quello fissato per il 28 gennaio, è stato infatti nuovamente rinviato al 1° febbraio.

E proprio in quella data i lavoratori hanno deciso di tornare a protestare, ritrovandosi davanti alla sede dell'assessorato al Lavoro della Regione Puglia (ex CIAPI) alla zona industriale. "Gli ammortizzatori sociali - scrivono i lavoratori in una nota in cui annunciano l'iniziativa - sono misure utili che servono per rispondere nell’immediatezza alla mancanza di reddito… ma per colpa della lentezza della macchina amministrativa in alcuni casi lasciano moltissimi pugliesi senza sostentamento per diverso tempo anche 7 mesi. Questo è il modello di Puglia da esportare? Una delegazione di manifestanti chiederà di essere ricevuta dall’Assessore Regionale al Welfare e dalle organizzazioni sindacali e datoriali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex CCR, slitta la proroga della mobilità: i lavoratori tornano a manifestare

BariToday è in caricamento