Venerdì, 30 Luglio 2021
Cultura

L'artista pugliese Vincenzo Mascoli espone "Facescontemporary" a Mosca

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

COMUNICATO STAMPA

Al via la quinta edizione del Festival dell'Arte italiana in Russia

I Giardini invernali dell'Arte, dal 10 al 13 dicembre.

Due Paesi, legati da affinità culturale e dall'indissolubile rapporto spirituale che li unisce da sempre, si incrociano ancora una volta grazie all'arte e alla cultura. Il Festival dell'arte italiana: "Suggestioni di Puglia" presenterà la quinta edizione dei "Giardini invernali dell'arte" a Mosca dove, dal 10 al 13 dicembre, si esibiranno eccellenti artisti pugliesi con un ricco programma di eventi che valorizzano il patrimonio culturale ed artistico della regione puglia.

Il Festival, promosso dal CESVIR (Centro Economia e SViluppo Italo-Russo) in collaborazione con Direzione dei Programmi Internazionali e il Ministero della Cultura della Federazione Russa, è perfettamente in linea con i programmi de "L'Anno incrociato del Turismo Italia - Russia" (2013-2014) approvato dai rispettivi Ministeri competenti.

Una straordinaria opportunità, un vero e proprio viaggio nell'arte, un percorso che partendo da Bari toccherà altre città come Grottaglie, Castellana Grotte e Corato, portando nella capitale russa una ventata di cultura, colori e tanto calore dell'attraente terra pugliese.

Il primo evento in programma a Mosca sarà l'inaugurazione della mostra di arte contemporanea, "Faces Contemporary", dell'artista coratino Vincenzo Mascoli, una pluralità di volti noti e non, immersi in frammenti di un suggestivo collage. La Mostra dell'artista Mascoli sarà itinerante e farà, per così dire, da cornice a tutti gli eventi previsti. Mascoli dedicherà un master class sulla sua personale tecnica di pittura moderna presso l'Istituto statale d'Arte di Mosca "V.I. Surikov".

Nel programma del Festival è presente anche la musica e il primo artista ad esibirsi sarà il pianista pugliese, di fama internazionale, Mirko Signorile, proposto dal Teatro Forma di Bari. Da anni attivo sulla scena jazz nazionale, ma che per la città di Mosca propone "Soundtrack Cinema" una emozionante incursione musicale tra colonne sonore più toccanti, di compositori come Morricone, Piovani, Goto Barbieri e tanti altri.

Sarà poi la volta dei musicisti del Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari, il magistrale Trio Jazz composto da tre docenti di punta, dal sassofonista e compositore Roberto Ottaviano, attivo sulla scena Jazzistica Internazionale da circa trent'anni, dal pianista classico Alessandro Binetti, accompagnati dalla splendida vocalist lirica e docente di canto Jazz, Gianna Montecalvo. Il Trio, grazie alla forte empatia ed armonia ritmica del gruppo, spazierà in un repertorio di songbook americano più conosciuto, attraverso una personalissima interpretazione. Non poteva mancare la tradizionale musica popolare pugliese che per questa quinta edizione sarà rappresentata dal gruppo "Pizzicati int'allù Core"- CJS. Appartenente alla Compagnia del Teatro Jonico Salentino, il gruppo è ggioggartefice dell'affollamento di centinaia di piazze, grazie al divertimento e alla forza coinvolgente che inietta con il suo repertorio. Il gruppo dei "Pizzicati int'allù Core"- CJS si esibirà nella città di Mosca e nella storica e pluricentenaria città di Dmitrov, dove sarà ospite l'intera delegazione italiana.

E' pensiero comune di quanto sia importante sostenere progetti culturali che valorizzino e promuovano i propri patrimoni storico-culturali e le tradizioni secolari che sollecitano l'interesse e la comunicazione tra i popoli per farne diventare una occasione di rilancio dell'economia in un momento di grande sofferenza che il mondo sta vivendo. Ed è per questo che, oltre agli eventi interculturali, il Cesvir ha inserito in calendario una serata in onore della delegazione pugliese alla presenza di rappresentanti istituzionali e autorità italiane e russe, e grazie alla collaborazione con la sede ENIT di Mosca di diversi Tour Operator russi, finalizzato alla promozione e sviluppo socio economico dell'Area Metropolitana di Bari e del territorio pugliese, alla quale hanno aderito la città di Corato, Grottaglie e Castellana Grotte. Al seguito della delegazione pugliese ci sarà anche una troupe dell'emittente radiotelevisiva TELEBARI che seguirà tutti gli eventi e realizzerà uno speciale sul tema "Relazioni tra Bari e la Russia" che verrà messo in onda in più repliche durante il periodo natalizio.

Quello del Cesvir è un impegno costante per lo sviluppo bilaterale degli scambi culturali ed economici e sempre di più si incrementano le relazioni di successo e il cammino verso nuovi traguardi.

Organizzatori il direttore generale del Cesvir e rappresentante in Puglia della Direzione dei Programmi Internazionali, Rocky Malatesta, il direttore del Festival, Evelina Giordano.

FacesContemporary "serie"

Di

Vincenzo Mascoli

Mosca 10-13 Dicembre 2014

V Festival "Suggestioni di Puglia

Giardini invernali dell'Arte

Note Biografiche:

VINCENZO MASCOLI nasce a Corato (BA) nel 1982 dove risiede e lavora. Si laurea in Scenografia con 110 e lode all'Accademia di Belle Arti di Bari con doppia specializzazione in scenografia/pittura con 110 e lode.Tra le varie mostre personali e collettive si ricordano: Public Jubilee, "I volti della notte", Corato (BA) - Berlino - Londra - Amsterdam - Miami - New York - Milano (in progress 2012), "Profondamente_Superficiale" evento collaterale: "Andy Warhol. I want to be a machine" Castello Aragonese Otranto (2012) " Framment_Azione" Laterza Ta Palazzo Marchesale (2012) "Sequenze di Racconto" 83 Pitti Uomo Immagine Firenze (2013), "Gutai" San Francisco Art Istitute U.S.A.(2013) , "Metafisa a Sud" evento collaterale a De Chirico castello Aragonese Otranto ( 2013)."étuttoungioco " Pinacoteca Civica Comunale Palazzo Miani Perotti Cassano (2013) Artèpop galleria La Bottega dell'arte Ostuni (2014).Concorsi: vince il Primo premio nazionale "Illustrare Manzoni" Fondazione CASM Chieti(2008), vince due volte il primo premio "Il Pendio" Mostra D'Arte riservata ai Giovani Pittori del mezzogiorno D'Italia (2006-2008), vince la borsa di studio in pittura e scultura "Franco Zeffirelli Schoolarship in the Arts award for 2008" a New York City, U.S.A. Vince il Primo Premio Nazionale al Galàdellapolitica - Roma sezione Spot elettorali "Una rivoluzione Meridionale" 2011,vince un targa per il Premio d'Arte Internazionale Porticato Gaetano, Gaeta (2010), vince nella sezione Arti Visive il "Ricrea Festival" Bari 2012, selezionato e vincitore come scenografo all'interno della rassegna "salviamo i talenti" - premio Attilio Corsini- presso il teatro Vittoria di Roma con le scene per lo Spettacolo Riccardo e Lucia regia di Claudia Lerro (2014) scenografo candidato ai Nastri d'Argento e altri concorsi per il Corto "Bella di Papà" regia di Enzo Piglionica (2014).Lavora come Direttore di scena presso il teatro Comunale di Corato dal 2012 e come scenografo-costumista e realizzatore presso teatri e produzioni teatrali.

Testo critico :

Come poter indagare la natura delle cose senza oltrepassare una data linea di confine, cogliendone gli aspetti "superficiali" in un'atmosfera di pensiero che raggruppi in sé la pluralità?La dimensione artistica di Mascoli "sconnette" il reale sottoponendo a dubbio radicale le possibilità della pre-sentazione/rap-presentazione con una tendenza a privilegiare la frammentazione e, da ciò ne consegue, una sensibile preferenza per il montage e collage.Forti cromatismi e matericità esaltano dunque frammenti del quotidiano, i volti e i corpi vengono accompagnati da riferimenti alla propria memoria soggettiva, e così facendo scivolano dal lato decostruttivo dove ogni singolo frammento viene ridefinito e ricostruito, generando un senso.Una pluralità di ritratti assenti di punti di riferimento, immersi nell' iperrealtà, "Faces contemporary" straniamento e smarrimento in una società anestetizzata ma comunque partecipe di una dimensione tra simboli e segni ove emergono volti.Elementi diversi si incontrano in un luogo in comune e dal caos si delineano profili e corpi dove il contrasto colore-forma suscita nette e contrastanti sensazioni, diversificate dalla Framment_Az-Azione dell'atto conoscitivo.La silenziosa emersione conduce al riaffioramento memorie, suggestioni e alla fine siamo lasciati soli con il gioco dell'osservazione e del linguaggio che dissemina il significato allo stesso modo in cui disperde l'ego.

Alexander Larrarte

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'artista pugliese Vincenzo Mascoli espone "Facescontemporary" a Mosca

BariToday è in caricamento