"Prendere o lasciare", domenica 17 luglio la prima giornata cittadina del riuso

Parte la sperimentazione del Comune in collaborazione con l'Amiu per promuovere la cultura del riciclo: per tutta la mattinata in piazzale Lorusso i cittadini potranno lasciare gli oggetti di cui intendono disfarsi e prelevare gratuitamente i beni depositati da altre persone

"Se tu non lo vuoi più, forse serve a qualcun altro": semplice ed efficace lo slogan scelto dal Comune di Bari per lanciare l'iniziativa "Prendere o lasciare", la prima giornata cittadina dedicata al riuso organizzata in collaborazione con l'Amiu. L'idea arriva dalla Germania ed era stata anticipata qualche tempo fa dal sindaco su Facebook, pochi giorni dopo la proroga della sua ordinanza "antisporcaccioni". Il progetto è stato infatti da tempo sperimentato con successo nella città di Friburgo con il nome di Spermuell (dalle parole sperrig+muell=rifiuto ingombrante).

L'appuntamento è per domenica 17 luglio dalle ore 8 alle ore 13 in piazzale Lorusso, nel quartiere Carrassi. Per tutta la mattinata i cittadini potranno lasciare sul posto gli oggetti di cui intendono sbarazzarsi, prevelando grauitamente quelli lasciati da altre persone. Un modo per educare i cittadini alla cultura del riuso, ma anche per coinvolgerli attivamente nel problema dello smaltimento dei rifiuti ingombranti e dei RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche), troppo spesso abbandonati per strada.

Potranno essere scambiati oggetti, elettrodomestici, mobili, attrezzi da cucina, utensili, apparecchi elettronici, personal computer e materiale informatico, attrezzature per l’infanzia e altri materiali voluminosi, purché riutilizzabili.
Non saranno invece ammessi rifiuti urbani non recuperabili, tossici, da demolizione e da costruzioni edili, indumenti usati, elementi sanitari, materiali pericolosi come solventi, vernici e acidi, carta chimica (da fax), carta copiativa, negativi fotografici o lastre per raggi X, farmaci scaduti, pile esaurite e qualsiasi altro materiale da scartare.        
A fine giornata gli oggeti rimasti sul posto saranno raccolti e opportunamente smaltiti dagli operatori dell'Amiu. Tutte le informazioni sul sito del Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'alga tossica 'invade' il litorale di Bari e dintorni: valori alti in città e in alcune località della provincia

  • In Puglia 20 nuovi casi di Covid, 4 nel Barese. Il dg dell'Asl: "Due nuclei familiari contagiati"

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento