Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Petruzzelli, Palese: “Da Fuortes conferma gestione debitoria e assenza regole”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday
“Dall’audizione odierna del Commissario della Fondazione Petruzzelli, Fuortes, viene purtroppo confermata non solo la grave situazione debitoria della Fondazione, per un totale di circa 8,3 milioni di euro, ma anche l’assenza di un regolamento interno di gestione contabile, di una pianta organica e di regole per l’acquisizione del personale. La gravità della situazione è confermata dalla premessa con cui il Commissario ha iniziato la sua audizione: la Fondazione Petruzzelli è un ente no-profit ed è impensabile, se non folle, che spenda più di quello che ha”.
Lo dichiara il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese, al termine della riunione della VI Commissione consiliare.
“Il Commissario ci ha consegnato un prospetto di analisi economico-finanziaria della Fondazione per gli anni dal 2009 al 2011, precisando di aver comunque affidato una "due diligence" della quale si attendono gli esiti. Quel che emerge con chiarezza è che dal 2009 al 2011, sono aumentati costantemente i contributi pubblici: quelli statali sono passati da 6 mln del 2009 a circa 7,5 del 2011; la Regione Puglia da 800mila euro del 2009 a 2,3 mln del 2011; la Provincia di Bari da 0 del 2009 a 620mila euro del 2011; il Comune stabile su 1,5 mln, la Camera di Commercio di Bari da 320mila euro del 2009 a 480mila del 2011, sono aumentati in modo esponenziale anche i debiti, fino ad arrivare agli 8,3 milioni di oggi, che comprendono anche una parte di crediti che però a detta del Commissario non sarebbero tutti con certezza esigibili.
Ciò significa che per la ricapitalizzazione serviranno non meno di 6 milioni di euro. La voce che ha fatto schizzare in alto la spesa è quella relativa ai costi del personale: da 2,9 milioni di euro del 2009, a 7,5 milioni di euro del 2011. Al momento, riferisce Fuortes, la Fondazione conta 22 dipendenti a tempo indeterminato, 14 a tempo determinato, 241 lavoratori a chiamata per servizi vari, 80/100 lavoratori a chiamata per maschere. Il tutto, come riferito sempre dal Commissario, in assenza di regole per il reclutamento e di pianta organica. Una situazione gravissima che rivela pesantissime responsabilità gestionali e che a quanto si capisce, non sarà semplice affrontare e risolvere.
Condivisibile la linea che il Commissario ha disegnato per il prossimo futuro: approvazione di un Regolamento interno di gestione amministrativa, con regole e discipline certe che impediscano il ripetersi di quanto accaduto fino ad oggi; approvazione di una pianta organica rapportata alle reali disponibilità finanziarie della Fondazione; concorsi pubblici per la selezione del personale. Tutto ciò è indispensabile per garantire che il Teatro Petruzzelli abbia un futuro stabile, fatto di stagioni degne della sua storia, capaci anche di attrarre risorse fresche e soci privati che già sarebbero disposti ad entrare, come alcune banche baresi, ma naturalmente non possono certo essere attratti da debiti e assenza di regole.
Ci auguriamo - conclude Palese – che l’importante lavoro già condotto in questo poco tempo dal Commissario, possa proseguire serenamente e celermente in modo tale da restituire trasparenza alla gestione e credibilità al Teatro e alla intera città di Bari”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petruzzelli, Palese: “Da Fuortes conferma gestione debitoria e assenza regole”

BariToday è in caricamento