Lunedì, 2 Agosto 2021
Politica

Un teatro gremitissimo di sostenitori ha accolto Alfonso Pisicchio per la presentazione della lista

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

In un teatro , Forma di Bari, gremitissimo di gente, tanta, ma così tanta da non starci tutta dentro , è stata presentata la lista Pisicchio #perBari che sostiene, con la coalizione di centrosinistra la candidatura di Antonio Decaro. Una lista di 36 nomi ( imprenditori, commercianti, liberi professionisti, impiegati, medici e ben 21 donne) candidati al Consiglio comunale, quella proposta dal leader di Centro Democratico e composta da giovani, donne, liberi professionisti e imprenditori. Una festa, non un comizio durante la quale è stato proiettato il video emozionale realizzato dall'agenzia Promostudio360, che sta curando l'intera comunicazione e l'organizzazione degli eventi, con la collaborazione della Guastella Communication

Tanta musica, dinamismo, emozione in una location che è risultata insufficiente pre accogliere centinaia di persone.Dopo i 36 candidati, tutti sul palco, l'Ingegner Vito Labarile responsabile del programma della Lista Pisicchio#perBari ha illustrato alla platea in maniera coinvolgente e brillante i punti principali dello stesso. Subito dopo è toccato ad Alfonso Pisicchio in un teatro che lo ha acclamato più volte, ad illustrare la sua idea per Bari. Il vice sindaco uscente particolarmente emozionato dalla folla di gente che lo acclamava, ha spiegato quella che è per la sua lista la visione della città che pone al centro la dignità di ogni singola persona. "La nostra è una idea nata tempo fa, con un gruppo di amici con cui abbiamo ragionato su quale identità, quale prospettiva potesse avere Bari- ha detto - e insieme abbiamo messo giù un progetto ambizioso e per qualcuno coraggioso".

"SIAMO PRONTI! Lasciamo agli altri la politica demagogica, vacua e populista e lasciamoci alle spalle le scorie di una politica inconcludente e priva di valori, che abbiamo deciso di sostituire con l'entusiasmo e la bellezza della nostra visione"

Interrotto spesso dagli applausi e dall'incitamento dei sostenitori presenti, Pisicchio ha spiegato che è giunto il momento di far capire alla gente che esiste una politica diversa che crede ancora alla cosa pubblica, che fare politica ed amministrare una città significa condividere il confronto ed essere capaci di saper ascoltare.

"La competizione che ci aspetta - ha continuato Pisicchio - è difficile e complessa in un contesto economico-sociale in cui prevalgono sfiducia, disaffezione e a volte nausea verso la politica. Ma noi da domani dobbiamo faticare più di quanto abbiamo fatto finora. Non si vince per togliersi una soddisfazione o per il semplice gusto di dire ce l'abbiamo fatta, dobbiamo vincere perché Bari ha bisogno di noi! E allora cambiamo questa città e miglioriamola ancora di più. Mettiamo Bari al centro del nostro agire politico. Credo - ha concluso - che ognuno di noi debba mettere in gioco se stesso e le proprie idee e capacità per cercare di migliorare le cose. E, se i baresi lo vorranno, con una squadra di tutto rispetto con me ancora in prima linea per una Bari al centro!....Da mo' vale!" Poi un ringraziamento carico di commozione alla moglie Wanda e i figli seduti in prima fila

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un teatro gremitissimo di sostenitori ha accolto Alfonso Pisicchio per la presentazione della lista

BariToday è in caricamento