La ripresa delle costruzioni tra opere pubbliche e mercato privato: se ne discute domani a Bari in confindustria al convegno organizzato da ance Bari e Bat

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Il settore delle costruzioni nel territorio barese e nella BAT mostra segnali di ripresa con un incremento del 16,32% del numero delle ore lavorate nel periodo gennaio - maggio 2016 rispetto allo stesso periodo del 2015 (fonte Cassa edile della provincia di Bari). Tuttavia, per alimentare l'effettiva ripresa di un settore stremato dalla crisi, è fondamentale cogliere le opportunità offerte dal mercato privato oltre che tornare alla pubblicazione dei bandi pubblici dopo lo stop registrato con l'entrata in vigore del nuovo Codice degli appalti.

E' su questi temi che verterà il convegno 'La ripresa delle costruzioni tra opere pubbliche e mercato privato' organizzato da ANCE Bari e BAT - in occasione del 70° anniversario dalla costituzione di ANCE - domani, a partire dalle 10,30, nella Sala convegni di Confindustria Bari e BAT.

«Rilevati i primi segnali di ripresa - spiega Beppe Fragasso, presidente di ANCE Bari e BAT - adesso occorre uno sforzo congiunto con le istituzioni per non bloccare questo circolo virtuoso che sembra essersi innestato. E' auspicabile continuare a dare slancio al settore, ad esempio velocizzando gli iter dei progetti non esecutivi ancora in stallo presso le amministrazioni pubbliche appaltanti che rischiano di arenarsi definitivamente a causa dell'applicazione delle norme contenute nel nuovo Codice degli Appalti. Una moratoria destinata al completamento di questi progetti permetterebbe alle aziende di continuare il percorso di uscita dalla crisi a stento intrapreso. Chiederemo al viceministro Nencini presente a Bari di accogliere la nostra richiesta, già avanzata dall'ANCE a livello nazionale».

Dopo i saluti di Antonio Decaro, sindaco della Città Metropolitana e del Comune di Bari e l'introduzione di Nicola Bonerba, vicepresidente vicario di ANCE Bari e BAT, sono previste due tavole rotonde, entrambe moderate dal direttore della Gazzetta del Mezzogiorno Giuseppe De Tomaso.

La prima - sul tema del mercato privato, con particolare attenzione alle opportunità della rigenerazione urbana - vedrà la partecipazione di Annamaria Curcuruto, assessore all'Assetto del territorio della Regione Puglia, Domenico De Bartolomeo, presidente di Confindustria Bari e BAT, Domenico Delle Foglie, responsabile Urbanistica di Legambiente Puglia e Filippo Delle Piane, vicepresidente di ANCE Edilizia e Territorio. Prenderanno parte alla successiva tavola rotonda - sul tema delle opere pubbliche e delle condizioni per la ripresa - Lorenzo De Santis, vicepresidente dell'Acquedotto Pugliese, Vito Barozzi, vicepresidente di ANCE Bari e BAT, Giovanni Giannini, assessore ai Lavori pubblici della Regione Puglia e Sabino Lupelli, direttore generale di ARCA Puglia Centrale. Seguirà l'intervento del viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Riccardo Nencini mentre chiuderà i lavori il presidente di ANCE Bari e BAT, Beppe Fragasso.

Per partecipare al convegno è necessario confermare l'iscrizione al link www.systemarviaggi.it/iscrizione-convegno-12luglio2016/

Torna su
BariToday è in caricamento