rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Attualità

Centosessanta borse di studio per studenti e laureati, il Comune di Bari pubblica i bandi

Il primo concorso è indirizzato agli studenti meritevoli delle scuole di II grado del capoluogo, il secondo è dedicato ai laureati che abbiano discusso una tesi riguardante problematiche della città. Il termine per la consegna delle domande è previsto per il prossimo 22 novembre

Due bandi garantiranno 160 borse di studio agli studenti baresi che si sono messi in luce per il loro profitto scolastico o per particolari argomenti trattati nella loro tesi. Il Comune ha pubblicato online due avvisi pubblici, uno dedicato ai frequentanti delle scuole secondarie di II grado del capoluogo pugliese, l'altro in favore di laureati.

Il primo concorso prevede il conferimento di 65 borse di studio per l?anno scolastico 2019/20 ed altrettante per l?anno scolastico 2020/21, ciascuna pari a 259 euro, in favore di studenti particolarmente meritevoli che abbiano frequentato le classi I, II, III o IV delle scuole secondarie di II grado (statali o paritarie) della città di Bari, conseguendo la promozione alla classe successiva, oppure che, negli stessi anni scolastici, abbiano conseguito il diploma di maturità.

Il secondo avviso pubblico riguarda il conferimento di 30 borse di studio, del valore di 1.546 euro ciascuna, in favore di laureati negli anni accademici 2018/19 e 2019/20 che abbiano conseguito una laurea, di I o di II livello o a ciclo unico, presso un qualunque corso di studi universitario, discutendo una tesi sulla città di Bari e sulle problematiche ad essa connesse.

Le domande per entrambi gli avvisi dovranno essere presentate entro il prossimo 22 novembre a mezzo servizio postale, mediante consegna diretta a mano o a mezzo posta elettronica certificata secondo le modalità indicate nei rispettivi bandi.

Come promesso - ha commentato l?assessora alle Politiche educative e giovanili, Paola Romano - da oggi sino al 22 novembre sarà possibile partecipare agli avvisi che consentiranno a studenti delle scuole superiori e laureati che abbiano trattato argomenti relativi alla nostra città di ottenere le borse di studio in palio. Ringrazio ancora una volta gli uffici e i consiglieri comunali per questo lavoro congiunto che, dopo 50 anni, ci ha permesso di adeguare un regolamento ormai vetusto alle attuali esigenze, aumentando il numero di borse a disposizione e individuando criteri di accesso più equi, basati sul merito e sulla condizione familiare degli studenti, anche per sostenere maggiormente chi parte da una condizione di svantaggio rispetto agli altri?.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centosessanta borse di studio per studenti e laureati, il Comune di Bari pubblica i bandi

BariToday è in caricamento