rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità

Rincari delle materie prime, chef barese va controcorrente: "A ferragosto chiudo il ristorante e sto con la famiglia"

Lo sfogo di Daniele Caldarulo affidato ai social, visto l'aumento dei costi anche di gas ed energia elettrica. E gli internauti si dividono sulla decisione

Chiudere il proprio ristorante in uno dei periodi più frequentati dai turisti dell'anno. Una scelta che non ha mancato di suscitare polemiche, quella dello chef barese Daniele Caldarulo, titolare di un rinomato ristorante nel centro storico del capoluogo. "A ferragosto non lavoro! - il messaggio affidato ai social - Non perché ”ho fatto soldi" come qualche imbecille può pensare, ma per il semplice motivo che, per assurdo, in questo periodo storico di inflazione, non trovo la giusta marginalità di guadagno. I prezzi della materia prima sono arrivati alle stelle, il pesce non si può “toccare”, frutti di mare idem, e chi più ne ha più ne metta".

Insomma, una decisione presa anche per far luce su una problematica che affligge tantissimi imprenditori in questo periodo e che, inevitabilmente, porta anche le imprese della ristorazione a prendere scelte controcorrente, come quella di Caldarulo. In poco tempo il post ha ricevuto tanti messaggi di solidarietà da clienti e colleghi, ma anche critiche da chi non ha condiviso la scelta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rincari delle materie prime, chef barese va controcorrente: "A ferragosto chiudo il ristorante e sto con la famiglia"

BariToday è in caricamento