Attualità

Torna l'ipotesi spostamento per l'elettrodotto di Loseto: incontro sindaco-Terna per lo studio di fattibilità

L'annuncio del primo cittadino dopo un sopralluogo tecnico: il Comune intende inserire il progetto nell’ambito dell’ampliamento del nuovo parco di Loseto, ma sarà necessario reperire i fondi

Si torna a parlare dell'elettrodotto di Loseto, e dell'ipotesi di spostamento dei tralicci da anni al centro delle battaglie dei residenti del quartiere.  Ieri - fanno sapere da Palazzo di Città - il sindaco Antonio Decaro ha incontrato il responsabile della direzione territoriale Centro-Sud dell’azienda Terna Rete Italia, Francesco Bonci, per discutere "dell’avvio dell’iter di progettazione relativo allo spostamento degli elettrodotti". E' seguito anche un sopralluogo, insieme all’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso e al presidente del Municipio IV Nicola Acquaviva.

L'ipotesi spostamento: iter e tempi per lo studio di fattibilità

Il rappresentante della Terna - rendono noto da Palazzo di Città - ha confermato la fattibilità dell’operazione, che prevede l’arretramento significativo di tre linee di distribuzione elettrica, una linea a 380 kV di tensione e due linee alla tensione di 150 kV. Come prossimo step, il Comune, dovrà formalizzare la richiesta a Terna di elaborazione dello studio di fattibilità tecnica economica per lo spostamento degli elettrodotti, correlata alla realizzazione dell’estensione del parco del quartiere, previsto con due lotti successivi. Lo studio di fattibilità dovrà essere redatto in sinergia continua tra tecnici di Terna e quelli del Comune. Lo studio - secondo i tempi stimati da Palazzo di Città - dovrebbe essere acquisito nei primi mesi del nuovo anno, completo di almeno due soluzioni alternative di tracciato che il Comune di Bari dovrà valutare e approvare. Attraverso questo primo livello di progettazione sarà possibile quantificare anche il costo complessivo per lo spostamento degli elettrodotti. Successivamente, sarà necessario reperire le risorse finanziarie necessarie e sottoscrivere una convenzione con Terna, che dovrà materialmente occuparsi di tutte le fasi successive, in particolare lo sviluppo della progettazione definitiva ed esecutiva e la successiva realizzazione delle opere.  Il prossimo incontro tecnico tra le parti è stato fissato entro il mese di settembre, alla presenza dei direttori delle ripartizioni comunali interessate (Lavori pubblici, che sta progettando l’estensione del parco di Loseto tramite il II e il III lotto, e Urbanistica, che dovrà valutare ed evidenziare i vincoli legati allo sviluppo urbanistico dell’intera area).

Decaro: "Valori Arpa sotto i limiti, ma diamo risposte ai residenti"

“Nonostante i dati di tutti gli enti preposti ci rassicurino continuamente sui livelli di inquinamento elettromagnetico, che restano molto al di sotto dei limiti fissati, noi intendiamo procedere con lo spostamento dei tralicci nel territorio di Loseto, così come ci chiedono i residenti del quartiere - spiega il sindaco Antonio Decaro -. Per questo abbiamo avviato un confronto tecnico operativo con i tecnici dell’azienda che si sono resi disponibili a lavorare ad uno studio che preveda nel minor tempo possibile lo spostamento degli elettrodotti. Lo studio sarà inserito nell’ambito del progetto dell’ampliamento del nuovo parco di Loseto, per cui siamo già impegnati nella ricerca del finanziamento. Dopo l’approvazione, nelle scorse settimane, degli studi di fattibilità del secondo e terzo lotto del parco di Loseto, l’amministrazione compie un ulteriore passo avanti avviando un’interlocuzione concreta con Terna, attraverso l’avvio della progettazione specifica dello spostamento dei tre elettrodotti più prossimi all’abitato di Loseto nuova”.

La lunga battaglia per lo spostamento degli elettrodotti

Da anni i residenti, riuniti in un comitato, si battono per ottenere lo spostamento dell'elettrodotto esprimendo timori per possibili rischi per la salute connessi alla presenza dei tralicci. Già due anni fa, in seguito ad una mobilitazione, sfociata anche in una manifestazione in centro, i cittadini avevano ottenuto dal sindaco l'impegno ad eleborare uno studio di fattibilità, seguito da una serie di incontri tecnici. Poi, di recente, la notizia dell'approvazione del terzo lotto del parco, in cui dovrebbe essere inglobato lo spostamento dei tralicci. I fondi, però, come detto, non sono ancora stati reperiti, e i tempi dell'intervento non si preannunciano di certo brevi. I residenti di Loseto aspettano.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'ipotesi spostamento per l'elettrodotto di Loseto: incontro sindaco-Terna per lo studio di fattibilità

BariToday è in caricamento