Attualità

Bari festeggia San Nicola aspettando Papa Francesco. Decaro: "Da qui il messaggio per il dialogo e la pace in Medio Oriente"

La città vive i festeggiamenti in onore del Santo Patrono guardando alla visita di Bergoglio in programma il prossimo 7 luglio. Il primo cittadino: "Ci faremo trovare pronti, Bari città in cui è possibile il dialogo tra popoli, religioni, fedi, culture differenti"

Festeggiando San Nicola, il Santo che unisce Oriente e Occidente, in attesa della visita in città di Papa Francesco, il prossimo 7 luglio. Così Bari vive in questi giorni le celebrazioni in onore del Santo patrono, guardando allo stesso tempo all'appuntamento con Bergoglio, che ha scelto proprio il capoluogo pugliese per un incontro ecumenico e un momento di preghiera rivolto in particolare alla situazione del Medio Oriente.

Decaro: "Da Bari messaggio del Papa per la pace in Medio Oriente"

“Come ogni anno la tradizione si rinnova nel nome del nostro Santo Patrono - ha detto il sindaco Decaro partecipando questa mattina alla processione della statua del Santo, che attraversa Bari vecchia e il murattiano -. Quasi mille anni fa, nel 1087, eravamo una piccola comunità di qualche migliaio di abitanti, per lo più pescatori e mercanti, animata però da un grande ambizione: quella di mettere la città di Bari al centro del mondo. Allora, grazie alla caparbietà di 62 marinai, abbiamo costruito una delle narrazioni religiose e storiche più importanti di tutti i tempi e oggi abbiamo ancora la stessa ambizione, forti di un’identità che si fonda sulla figura di San Nicola. L’identità di una città accogliente, una città di pace, una città in cui è possibile il dialogo tra popoli, religioni, fedi, culture differenti, ed è per questo che il Santo Padre, Papa Francesco, sarà qui il 7 luglio per lanciare proprio dalla città di San Nicola, un messaggio di preghiera per la pace in Medio Oriente. Noi ci faremo trovare pronti, e Bari sarà, ancora una volta, la felice Bari di quell’antico canto ortodosso. Viva Bari, viva San Nicola!”.

Emiliano: "La Puglia vive il suo momento nella Storia"

“Ho visto immagini bellissime, davvero la processione di San Nicola è sempre meravigliosa. Questo è un San Nicola particolare, perchè precede la riunione di tutti i patriarchi delle chiese cristiane, un momento di grandissima importanza con Papa Francesco che avverrà il 7 luglio. Una cosa grande, alla quale abbiamo lavorato tutti insieme per moltissimi anni, a partire dal viaggio di Giovanni Paolo II nel 1984 quando chiese alla Puglia di diventare il luogo del dialogo ecumenico, dove le chiese cristiane tentano di recuperare quel drammatico scisma d’Oriente che separò i cattolici dagli ortodossi. Questo processo va avanti e la Puglia, che vede San Nicola come suo protettore, assume una responsabilità grandissima, perché dobbiamo essere sempre capaci dal punto di vista organizzativo e degni dal punto di vista dello spirito e dei comportamenti del ruolo che stiamo avendo in questo momento nella Storia, quella con la S maiuscola”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari festeggia San Nicola aspettando Papa Francesco. Decaro: "Da qui il messaggio per il dialogo e la pace in Medio Oriente"

BariToday è in caricamento