menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Bari i richiami per la seconda dose del vaccino anti Covid-19. L'Asl: "Già in 14mila hanno ricevuto la prima"

Il dg Sanguedolce: "La macchina organizzativa è ormai a regime e sta acquisendo la necessaria flessibilità logistica e d’impiego, basti pensare alle équipe mobili che vanno a vaccinare a domicilio nelle rsa e Rssa"

E' stato già somministrato a 75 persone il richiamo con la seconda dose del vaccino anti Covid-19 di Pfizer ad altrettanti medici, operatori sanitari e anziani delle Rsa a Bari: è quanto comunica l'Asl facendo il punto sulla prima giornata di richiami per completare il percorso di immunizzazione anti coronavirus che si ottiene una settimana dopo la l'iniezione finale. Tra i vaccinati anche la 94nne Maria Caldarulo, ospite di una rsa barese, e, nell'ambulatorio dedicato all'ospedale Di Venere, l'infermiere Fabio Specchia e il medico Usca Ilaria Notaristefano.

"Una tappa importante per loro – dice il Direttore Generale Asl Bari, Antonio Sanguedolce - e simbolicamente per la campagna vaccinale, che sta andando avanti in modo progressivo rispetto a tutte le categorie prioritarie: operatori sanitari, ospedalieri e territoriali, ospiti e operatori delle residenze per anziani. Con la somministrazione della prima dose e l’avvio della seconda il lavoro delle squadre di vaccinatori è davvero a buon punto. La macchina organizzativa è ormai a regime e sta acquisendo la necessaria flessibilità logistica e d’impiego, basti pensare alle équipe mobili che vanno a vaccinare a domicilio nelle rsa e Rssa, che sarà utilissima quando sarà avviata la Fase 2 della vaccinazione e, gradualmente, verranno coinvolti prima i soggetti più fragili, poi l’intera popolazione. Non dobbiamo dimenticare che il Servizio Sanitario regionale e gli operatori impegnati sul campo stanno affrontando la campagna di vaccinazione più complessa ed estesa da quando esiste la Sanità Pubblica".

Ad oggi, nel territorio dell'Asl Bari. sono state inoculate complessivamente 14.163 dosi di vaccino anti Covid-19, di cui circa 6.200 negli ospedali, 3.900 ad ospiti e operatori di residenze per anziani e strutture protette e le restanti utilizzate nelle diverse strutture ed articolazioni territoriali (Distretti, Dipartimenti, 118, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lolita Lobosco, Bari in tv è bellissima ma sui social piovono critiche:"Quell'accento una forzatura, noi non parliamo così"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento