Cronaca

Pistole, armi da guerra e proiettili nel serbatoio dell'auto: arrestato insospettabile 22enne nel porto di Bari

Il giovane di Galatina, con origini albanesi, era appena sbarcato nello scalo marittimo cittadino da un traghetto proveniente dal Montenegro: in corso accertamenti sulla provenienza delle armi

Una vera e propria 'santa Barbara' con pistole, armi da guerra e proiettili, nascosti nel serbatoio del carburante dell'auto presa a noleggio, controllata dalla Guardia di Finanza e dalle Dogane nel porto di Bari: in manette è così finito un insospettabile 22enne di Galatina con origini albanesi, Andrea Nurce, appena sbarcato nello scalo marittimo cittadino da un traghetto proveniente dal Montenegro.

All'interno del serbatoio della Grande Punto ispezionata dalle Forze dell'Ordine, sono state rinvenute nove pistole tra cui Tokarev e Zastava, armi diffuse nei paesi dell'Ex Jugoslavia, assieme a un revolver S&W calibro 38 special. Recuperate, inoltre, tre armi camuffate da penna, considerate armi da guerra, nonchè 23 proiettili nascosti in un pacchetto di sigarette. Il 22enne è stato così arrestato per er possesso e traffico di armi da guerra e clandestine. Indagini in corso per far luce sul ritrovamento.

Ulteriori approfondimenti su LeccePrima

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistole, armi da guerra e proiettili nel serbatoio dell'auto: arrestato insospettabile 22enne nel porto di Bari

BariToday è in caricamento