Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Quarant'anni dalla morte di Benedetto Petrone, Bari non dimentica: cinque giorni di iniziative

Presentato a Palazzo di Città il calendario di appuntamenti: tra questi anche un corteo antifascista per commemorare il giovane ucciso il 28 novembre 1977 nel centro di Bari

E' stato presentato nella sala Giunta del Comune il programma di iniziative per il 40esimo anniversario della morte di Benedetto Petrone, 18enne barese militante comunista ucciso nel centro di Bari il 28 novembre 1977. Il calendario prevederà una mostra fotografica, un corteo antifascista, performance teatrali, musicali e seminari dal 27 novembre al primo dicembre: "Le giovani generazioni si lascino attraversare dalla vicenda di Benedetto Petrone, un partigiano che lottava in difesa dei più deboli - ha detto il sindaco Antonio Decaro - in un quartiere difficile della nostra città e in un momento particolare della vita del Paese". 

"Solo chi ha dei fratelli come Benedetto  - ha affermato la sorella Porzia Petrone - può capire questo sentimento. A quarant’anni dalla sua morte non mi rivolgo agli amici di sempre di Benedetto, che mi sono stati sempre vicini, ma mi rivolgo ai ragazzi che allora non c’erano e che vogliono sapere di più e conoscere quella storia. Il 28, alla commemorazione, vorrei vedere i giovani che pensano a Benedetto come a simbolo di pace e di tolleranza e che come lui sono uniti per degli ideali. Vorrei che l’immagine di Benedetto rappresentasse per loro un simbolo positivo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarant'anni dalla morte di Benedetto Petrone, Bari non dimentica: cinque giorni di iniziative

BariToday è in caricamento