Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Cantieri in città, un anno di progetti. Galasso: "Nel 2016 avanti con Waterfont e asse"

L'assessore comunale ai Lavori Pubblici traccia un bilancio sulle attività del 2015 in proiezione futura: "Abbiamo lavorato alacremente, avviando progetti importanti come il Lungomare di San Girolamo e la Rossani"

"Abbiamo sbloccato praticamente tutti i cantieri dando maggiore concretezza nell'eseguire i lavori. E' stato un anno intensissimo, abbiamo lavorato molto negli uffici, con l'Ivop e la stazione unica appaltante. Mi sento di ringraziare la struttura per lo sforzo eccezionale profuso con ritmi serratissimi". L'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, traccia un bilancio di fine anno dei tantissimi cantieri ultimati, in ritardo o da realizzare in città. Se dovessimo scegliere un'opera simbolo per questo 2015, senza dubbio toccherebbe al waterfront di San Girolamo: "Siamo soddisfatti - afferma l'assessore - poiché abbiamo sbloccato dopo anni questo progetto strategico per il quartiere e la città. Dai primi giorni del nuovo anno avremo modo di apprezzare un ulteriore sensibile avanzamento di cantiere che si estenderà anche nella zona più vicina a Bari, salvaguardando ovviamente Rientrerà a regime il riordino della viabilità interna, in modo da limitare i disagi. L'obiettivo resta sempre estate 2017.

Collegato a questo cantiere siamo riusciti anche ad avviare la realizzazione della fogna bianca su viale della Carboneria".

Un'altra opera fondamentale e attesa dai baresi è il ponte sull'Asse Nord Sud: "Entro il 15 gennaio - spiega Galasso - verranno montate le ultime travi metalliche per unire le due parti, quindi si procederà all'installazione degli stralli che collegano l'impalcato con l'antenna del ponte. Successivamente si passerà alel finiture con barriere, asfalto, segnaletica, impiantistica e le rotatorie collegate. Vogliamo inaugurare il ponte a fine estate 2016".

Particolare attenzione, nel 2016, verrà data al Murattiano e al percorso di riqualificazione e pedonalizzazione delle vie principali: "Per via Sparano - prosegue - manderemo in gara, nei primi mesi del 2016, la progettazione esecutiva con migliorie al progetto, quindi potremo vedere i primi cantieri all'opera. Su piazza Umberto, dopo aver completato gli esterni della Goccia del Latte, ci piacerebbe proseguire con la riqualificazione del resto del giardino. Sul fronte sicurezza procederemo all'installazione delle telecamere nei vari siti del Centro già individuati. In via Roberto da Bari, invece, intendiamo andare avanti con la pedonalizzazione e il ripristino del basolato sui due isolati di estremità, vicino l'Ateneo e il Comune. Abbiamo in progetto anche la chiusura al traffico di via Suppa e, ovviamente, i nuovi marciapiedi di via Argiro. Per quanto riguarda il Castello e l'area limitrofa, il 2016 sarà l'anno della gara per il recupero del Giardino Isabella di Aragona. Sul Lungomare, invece, a giorni, intendiamo inaugurare il nuovo molo San Nicola. Il teatro Piccinni, invece, vedrà l'avvio del secondo stralcio dei lavori di recupero".

I progetti dell'amministrazione comunale per il nuovo anno riguardano anche i parchi, a cominciare dalla Rossani: "Manderemo in gara i lavori per il Polo Bibliotecario - anticipa Galasso - da 10 milioni di euro. Dobbiamo aggiudicarli definitivamente entro il 2016, in base agli accordi con la Regione. Quest'anno abbiamo attivati i primi cantieri per l'Urban Center. Nei prossimi mesi contiamo di andare avanti con il progetto esecutivo e i lavori al parco progettato da Fuksas. L'amministrazione però non tralascerà altri giardini, a cominciare dalla Pineta di San Francesco  la cui conclusione dei lavori è vicina. A Japigia, inoltre, nell'ambito del Pirp, è prevista la realizzazione di un parco su via Suglia e il recupero delle due aree verdi a San Luca e in via Siponto. a Santo Spirito, invece, renderemo pienamente fruibile, per l'estate, piazza San Francesco. E' nostra intenzione, inoltre, siglare un nuovo accordo quadro per la manutenzione dei giochi e delle attrezzature ludiche in città". 

Punto 'dolente' è il recupero del versante sud della città, strettamente collegato al nodo ferroviario: "Il 2016 - auspica l'assessore - dovrebbe portare la cantierizzazione delle prime opere preliminari, come ad esempio la costruzione di un ponte sulla tangenziale, a Japigia. Per quanto riguarda altri progetti, a Torre a Mare, ad Esempio, c'è il problema del dragaggio del porto, attualmente bloccato perché manca l'autorizzazione della Città metropolitana all'utilizzo delle sabbie non inquinate prelevate dal fondale, che intendiamo adoperare per il ripascimento del litorale di San Girolamo. Stiamo attendendo la chiusura dell'istruttoria ambientale. L'anno prossimo vorremmo anche sbloccare l'annoso problema della condotta Matteotti, la cui bozza preliminare dei lavori è in discussione con gli altri attori impegnati, Regione e Acquedotto".

L'elenco di progetti e idee sarebbe infinito ma le altre priorità dell'Amministrazione si incentreranno su mercati, manutenzione stradale e nuova viabilità: "Su Santa Scolastica - dice l'assessore - verranno banditi i lavori per risolvere il problema della fognatura mentre per il nuovo mercato di via Pitagora a Japigia contiamo di mandare in gara progetto definitivo per appalto integrato. Per la cura delle strade, completeremo entro maggio-giugno la prima tranche da 5 milioni in modo da avere già le aggiudicazioni definitive dell'altra, sempre da 5 milioni, creando continuità. Cantierizzeremo, nel primo semestre 2016, la realizzazione delle rotatorie di via Caldarola a Japigia e l'ampliamento di via Amendola. 

 Più in generale - conclude Galasso - dai primi giorni del nuovo anno, grazie al Fondo di Rotazione, avvieremo progetti e iniziative per partecipare a bandi su scuola, mobilità, sicurezza e riqualificazione, in modo da arrivare preparati e intercettare fondi importanti per cambiare il volto della città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri in città, un anno di progetti. Galasso: "Nel 2016 avanti con Waterfont e asse"

BariToday è in caricamento