Cronaca

Riqualificazione ex Rossani: associazioni civiche all'attacco

Nell'incontro tenutosi ieri presso il fortino Sant'Antonio, le associazioni civiche e politiche hanno ribadito a voce alta la volontà di lottare per rendere l'ex caserma Rossani un parco pubblico

Preannunciano una strenua resistenza le associazioni civiche e politiche di Bari che ieri, nel tardo pomeriggio, si sono incontrate presso il fortino di Sant'Antonio Abate al fine di discutere sulla riqualificazione dell'ex caserma Rossani. All'evento, ospitato da un'iniziativa dei Giovani Democratici del PD, è emerso un filone conduttore che è quello del rifiuto di una nuova cementificazione di qualsiasi genere.

Alle associazioni presenti, capeggiate da Simone Lopez(rappresentante del cartello di partiti e associazioni a difesa della opzione del Parco Pubblico), infatti, non va giù quanto osservato nel progetto di fattibilità del Comune di Bari, ossia la previsione di un'area invasa da parcheggi, centri benessere e altri fabbricati ad enunciazione esclusivamente commerciale.

Secondo Lopez e gli altri astanti, l'area in questione sarebbe ideale per la creazione di un grande parco pubblico centrale assente nella nostra città. Secondo le associazioni, quindi, lo spazio sarebbe perfetto per un arricchimento della presenza della vegetazione con, eventualmente, un recupero delle opere in cemento già presenti nella zona.

Il tutto, come risaputo, è contrario a quanto emerso dallo studio di fattibilità del Comune che, come sostiene Lopez, non guarda in nessun modo le esigenze della cittadinanza bensì accompagna solo le 'lobbies commerciali' che, nell'ex caserma Rossani, vedono esclusivamente una nuova opportunità di arricchimento.

Una diatriba, insomma, destinata a continuare ancora per lungo tempo visto che il braccio di ferro fra Comune e associazioni non accenna a diminuire.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione ex Rossani: associazioni civiche all'attacco

BariToday è in caricamento