Cronaca

Conversano: blitz nella discarica, ex operaio denuncia smaltimento abusivo di rifiuti

Un ex dipendente della ditta che gestisce l'impianto è entrato nella discarica e ha rubato una ruspa, poi è entrato in un fondo poco distante e ha cominciato a scavare portando alla luce rifiuti sepolti nel terreno. Poco dopo i carabinieri l'hanno bloccato

Si è introdotto nella discarica di contrada Martucci a Conversano, ed è fuggito portando via una ruspa. A bordo del cingolato si è diretto verso le campagne circostanti, e a circa un chilometro di distanza dall'impianto, ha abbattuto un muretto di recinzione, è entrato in un fondo a ha cominciato a scavare. Obiettivo: dimostrare la presenza di rifiuti pericolosi smaltiti illegamente al di fuori della discarica, seppelliti sotto il terreno.

Protagonista dell'azione dimostrativa, un 50enne di Conversano, ex dipendente della ditta che gestisce la discarica, il quale già in passato aveva fatto parlare di sè per essersi arrampicato su una torre dell'impianto minacciando di togliersi la vita. A diffondere la notizia l'emittente locale Telenorba, che ha anche mostrato le immagini dei rifiuti emersi dal terreno nel punto in cui l'operaio ha scavato con la ruspa.

Poco minuti dopo aver dato inizio alla sua azione dimostrativa, l'uomo è stato raggiunto e bloccato dai carabinieri, che lo hanno arrestato con l'accusa di furto, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conversano: blitz nella discarica, ex operaio denuncia smaltimento abusivo di rifiuti

BariToday è in caricamento