menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

European Cycling Challenge, Bari chiude 23ma. Petruzzelli: "Buon risultato"

Il capoluogo pugliese è quarto in Italia nella competizione tra le città del vecchio continente, con oltre 43mila km percorsi in un mese: "L'anno prossimo vorremmo migliorarci" spiega l'assessore

Ventitreesima su 52 città partecipanti: è il risultato di Bari nella European Cycling Challenge 2016, manifestazione promossa, tra gli altri,  dal progetto Civitas finanziato dalla Ue, per promuovere l'uso della mobilità ciclabile. I comuni concorrenti avevano un mese di tempo (dall'1 al 31 maggio) per accumulare più km percorsi con le biciclette dai propri cittadini che potevano misurarli attraverso l'utilizzo di una app, scaricata da 683 baresi. Nel capoluogo sono stati percorsi complessivamente 43162 km, facendo risultare Bari quarta città in Italia dopo Roma, Bologna e Padova, con un risparmio di 9,7 tonnellate di Co2 dovuto all'utilizzo delle due ruote al posto di altri mezzi inquinanti. La classifica è stata dominata dalle città polacche: prima, nettamente, Danzica (oltre 800mila km accumulati) seguita da Breslavia e Varsavia.

"E' un ottimo risultato - ha commentato l'assessore comunale all'Ambiente, Pietro Petruzzelli - considerando che è il primo anno in cui il Comune di Bari aderisce a questo appuntamento. Il Comune ha preso parte alla gara proprio per far crescere la cultura della ciclabilità e convincere i baresi a utilizzare la bicicletta non solo come mezzo di trasporto del tempo libero ma anche come mezzo di locomozione per raggiungere il posto di lavoro o accompagnare i figli a scuola. Quest'anno abbiamo organizzato tante manifestazioni per promuovere l'utilizzo della bicicletta e tante altre ve ne saranno in futuro. Ovviamente contiamo di partecipare l'anno prossimo" ha concluso Petruzzelli, terminato al 70mo posto della graduatoria barese con 141 km percorsi.

La competizione ha previsto premi per il 'corridore' con più km percorsi, omaggiato di una bici Ikea. Stesso riconoscimento, assieme a un orologio, anche per due persone estratte a sorte tra tutti coloro che hanno superato almeno 15 km. Un risultato positivo, dunque, ma poteva anche andare meglio: solo 413 su 683 hanno effettivamente utilizzato la app scaricata e non pochi hanno partecipato solo per brevi tratti. Molti utenti, inoltre, hanno segnalato anche problemi e malfunzionamenti tecnici, con il sistema a volte impallato e incapace di registrare decine di km effettuati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento