menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa delle Forze armate, al Sacrario la cerimonia con Laura Boldrini

La presidente della Camera a Japigia, dove ha deposto una corona d'alloro. Da Roma il pensiero del capo dello Stato Mattarella per i marò: "Confermo il pieno sostegno a Latorre e Girone"

Cerimonia questa mattina al Sacrario militare dei caduti d'Oltremare, in occasione della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate. L'appuntamento ha visto l'arrivo a Bari della presidente della Camera, Laura Boldrini, che ha  deposto una corona d'alloro e firmato l'albo d'onore del Sacrario, in cui riposano i resti di oltre settantacinquemila militari morti durante i due conflitti mondiali,  di cui quarantunomila ignoti. Presente, in rappresentanza del governo,  anche il sottosegretario al Lavoro Massimo Cassano. La celebrazione religiosa è stata officiata dall'arcivescovo di Bari-Bitonto, monsignor Francesco Cacucci. 

Intanto, nel corso della celebrazione che si è tenuta a Roma, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ribadito l'impegno e la vicinanza dello Stato italiano ai due marò sotto processo in India. "Confermo il pieno sostegno a Latorre e Girone", ha detto Mattarella. Sulla vicenda si è espressa anche Laura Bolrdini: "Come è noto - ha detto la presidente della Camera rispondendo alle domande dei gionalisti - c'è un arbitrato e l'Italia ha espresso un parere favorevole a questa decisione, quindi noi dobbiamo rimetterci al Tribunale dell'Aia che sta gestendo tale abitrato". Anche il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, nel suo discorso al Quirinale ha espresso la vicinanza alle famiglie dei due militari in attesa "della conclusione della difficile vicenda".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento